La vicentina Carla Lunardon nuovo presidente nazionale Pulitintolavanderie

Un periodo difficile per la categoria anche alla luce dei nuovi provvedimenti

Comunicato 138 – 10  novembre 2020

L’imprenditrice vicentina Carla Lunardon, bassanese presidente Confartigianato delle Pulitintolavanderie a livello provinciale e regionale, è la neo presidente nazionale della Categoria ANIL Confartigianato. Un settore che nell’artigianato conta 11.569 imprese con 22.802 addetti, rappresentando due terzi (67,6%) delle imprese e quasi la metà (48,1%) degli addetti. In termini economici complessivamente il comparto Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia registra un fatturato di 2.453 milioni di euro e genera un valore aggiunto di 1.325 milioni di euro. Sono questi i numeri delle lavanderie e lavasecco in Italia. Il Vicentino fa registrare 239 imprese e 599 addetti, di cui 157 aziende artigiane (65,7%) e 382 addetti (63,8%); in Veneto sono 1.478 le imprese con 4.984 addetti, di cui 935 sono artigiane (63,3%) con 2.299 addetti (46,1%), secondo i dati Unioncamere-Infocamere aggiornati a giugno 2020.

Si chiude con Daniela Lucangeli (martedì 10) “Il talento porta lontano” iniziativa di Confartigianato e Confindustria articolata in quattro incontri per aiutare genitori e figli nella scelta della scuola superiore

Comunicato 135 – 6 novembre 2020

Ultimo incontro con “Il talento porta lontano” martedì 10 novembre. Si conclude così il ciclo di quattro appuntamenti, on line, promossi da Confartigianato Imprese VicenzaeConfindustria Vicenzaper fornire strumenti di riflessione, e fugare dubbi,  alle famiglie nel delicato compito della scelta della scuola superiore dei figli.
Ospite della serata conclusiva sarà Daniela Lucangeli, pro Rettore dell’Università degli Studi di Padova e professore ordinario di Psicologia dello Sviluppo all’Università di Padova, che spiegherà quanto sia importante “Scegliere e non farsi scegliere”.

Agostino Bonomo conclude la sua esperienza da Presidente di Confartigianato Imprese Vicenza e Veneto

Il Consiglio Direttivo di Confartigianato Vicenza del 2 novembre ed il Comitato Direttivo di Confartigianato del Veneto del giorno successivo hanno accolto e recepito le dimissioni di Agostino Bonomo. l vice presidenti attiveranno ora le procedure previste che porteranno, a breve alla nomina del nuovo presidente regionale e di quello vicentino.
“Si tratta – spiega Bonomo – di una decisione personale, che ho preso in serenità ma non senza rammarico, visto l’inestimabile valore dell’esperienza di vita che ho avuto modo di maturare non solo in questi anni di presidenza, ma già prima nel mio articolato percorso nella rappresentanza associativa”.

Si conclude il 6 novembre con (Re)Match il percorso di incontri dedicati alle aziende della Categoria Comunicazione

Il 7 novembre invece premiazione della competizione CreativeHero dedicata ai giovani creativi

“Focus Est”, il progetto della Categoria Comunicazione di Confartigianato Imprese Vicenza, dedicato non solo agli operatori del settore, ma a tutte le aziende interessate a comprendere e sfruttare le opportunità che i mezzi digitali offrono oggi, si chiude il 6 novembre con [RE]Match. Dopo una serie di incontri – via web – realizzati in collaborazione con Jumper, società specializzata in prodotti e strumenti per la comunicazione digitale coordinata da Luca Pianigiani, il momento clou del percorso sarà la mezza giornata di approfondimenti con esperti del settore. 

Torna “Il talento porta lontano” iniziativa di Confartigianato e Confindustria per aiutare genitori e figli nella scelta della scuola superiore

Quattro gli appuntamenti, tutti a distanza. Il prossimo si terrà martedì 3 novembre alle ore 18.30 su Zoom

Quasi mille i genitori che hanno seguito a distanza i due primi appuntamenti de “Il talento porta lontano”, ciclo di quattro incontri promossi da Confartigianato e Confindustria Vicenza per dare un supporto alle famiglie e ai ragazzi nella scelta del dopo scuola media.
Ospite del primo incontro, in una sorta di apertura ufficiale del calendario, è stato il Provveditore di Vicenza, Carlo Alberto Formaggio, che ha illustrato l’offerta formativa della provincia; nel secondo appuntamento invece sono stati protagonisti gli imprenditori preceduti dalla presentazione dei dati Excelsior di Unioncamere a cura di Diego Rebesco della Camera di Commercio di Vicenza.

Decretati i vincitori della terza edizione (tutta on line) di “CreativeHero” il contest dedicato agli studenti delle scuole di grafica

Comunicato 137 – 9  novembre 2020

Terza edizione per Creative Hero, la gara che vede coinvolte diverse scuole di grafica d’Italia e che si svolge a Vicenza grazie alla collaborazione fra la Categoria Comunicazione di Confartigianato Imprese provinciale e la scuola grafica dell’Istituto Salesiani San Marco di Mestre. Da ottobre 401 studenti, suddivisi in 143 squadre seguite da 30 tutor, si sono affrontati in una gara per ideare, progettare e realizzare soluzioni di packaging e di etichette per tre imprese committenti tutte vicentine e attive in diversi settori. A partecipare al contest sono state scuole di diverse parti d’Italia, fra le quali le vicentine Istituto San Gaetano e, per la prima volta, il Liceo artistico A. Canova. E sabato 7 si è svolta la giornata finale dell’edizione 2020 di CreativeHero con la proclamazione dei vincitori in diretta on line dal Faber Box di Schio. Il contest si è svolto nonostante la difficoltà e le incertezze nella gestione delle squadre durante le fasi di progettazione degli elaborati nel rispetto delle norme anti contagio e dell’impossibilità spesso di utilizzare i laboratori o la strumentazione tecnologica della scuola.
“Abbiamo dovuto organizzare tutto attraverso collegamenti da remoto – spiega Silvia Pasquariello, presidente regionale e provinciale dei Grafici di Confartigianato Imprese-: riunioni, condivisione delle sfide, dei brief, comunicazioni con le scuole e perfino la selezione dei finalisti e la premiazione finale, che è diventata una trasmissione live su YouTube e Facebook di un evento svolto a Schio solo fra membri dello staff, con i ragazzi collegati mediante una piattaforma di videoconferenza. Un’esperienza nuova che ci ha aperto anche a nuove potenzialità e stimolato nuove idee per le prossime edizioni”.

DigiEduHack: Comau e Confartigianato Vicenza il 12 e 13 novembre a caccia di idee nuove per la didattica (anche a distanza) in epoca Covid

Comunicato 134 – 6 novembre 2020

Si chiama DigiEduHack l’hackathon dedicato allo sviluppo e alla condivisione di soluzioni innovative in ambito educativo, che si terrà il 12 e 13 novembre in modalità online e rivolto a insegnanti, studenti universitari, ricercatori, maker, che si sfideranno in squadre composte da tre partecipanti ciascuna.
DigiEduHack è una manifestazione, quest’anno in versione virtuale, promossa dall’EIT (Istituto Europeo per l’Innovazione e la Tecnologia) cui aderisce Comau, eccellenza mondiale nel settore dell’automazione industriale e della robotica, e Confartigianato Imprese Vicenza, forte della ricca esperienza accumulata negli anni grazie alla ricca attività dell’Ufficio Scuola e del Digital Innovation Hub, spesso impegnati insieme nel diffondere la cultura digitale, la robotica educativa e il coding tra i più piccoli.
“Per noi si tratta dell’ottavo hackathon – ricorda Cristian Veller, presidente della categoria ICT di Confartigianato Imprese Vicenza-. Il contest, è aperto ai docenti di tutte le scuole primarie e secondarie, ma anche a tutti coloro che abbiano voglia di investire un po’ del proprio tempo per ridisegnare la didattica in epoca Covid. Diversamente dagli hackathon tradizionali questo contest infatti non obbliga i partecipanti a restare in un unico spazio temporale, lasciando a ciascuno la libertà di programmare il proprio impegno e quindi conciliando la partecipazione a questa ‘sfida’ con lavoro e famiglia.” 

Thiene. Riparte SpazioHub: il 10 e il 17 novembre due appuntamenti on-line per il laboratorio che aiuta a passare dall’idea alla creazione d’impesa

Riparte Spazio HUB di Thiene, il progetto di Confartigianato Imprese Vicenza e dePlan, realizzato con la collaborazione dei Comuni di Thiene, Villaverla e Zugliano, con il contributo della Camera di Commercio di Vicenza. Molto frequentate e apprezzate le edizioni precedenti, ecco che anche in questo difficile 2020 Spazio Hub (www.spaziohub.com)  non ha voluto rinunciare all’iniziativa che da quattro anni ha come obiettivo favorire il concretizzarsi di un’idea in impresa. Non solo, al termine degli incontri previsti, c’è anche la possibilità di continuare il lavoro (sempre in gruppo e con incontri individuali) sul proprio progetto entrando in modo approfondito nell’analisi del modello d’impresa e della sua sostenibilità.

Martedì 3 novembre un webinar dedicato all’ottimismo

È il tema dell’ultimo appuntamento con Re-Charge  iniziativa promossa da Confartigianato Imprese Vicenza dedicata agli operatori del benessere.

Ultimo appuntamento per ReCharge, percorso dedicato ai professionisti dell’Acconciatura e dell’Estetica e promosso da Confartigianato Imprese Vicenza. 
Il quarto incontro è in programma il 3 novembre, in modalità webinar recependo le disposizioni del nuovo Dpcm. Il tema affrontato con Cristina Blandini, psicologa, esperta di risorse umane, è quello dell’ “Ottimismo: calamita della felicità”, un argomento davvero attuale. L’esperta illustrerà quindi le tecniche per trovare il lato positivo non solo nelle situazioni di vita quotidiana ma anche nelle relazioni personali e negli ambienti di lavoro.

Provvedimento incomprensibile e penalizzante. Le ragioni di Pasticceri e Ristoratori sul nuovo Dpcm illustrate da Confartigianato Imprese Vicenza al Prefetto

Il vice presidente Cavion: “Sfugge la logica di certe scelte, e preoccupano consistenza, tempi e modi dei ‘ristori’. Gli artigiani chiedono solo una cosa: poter lavorare, no agli aiutini”.

Pasticceri e Ristoratori hanno incontrato stamattina (28 ottobre, ndr) il Prefetto per manifestare il proprio dissenso e la propria preoccupazione a seguito del Dpcm che fa loro abbassare le serrande alle ore 18.00. I presidenti provinciali delle due categorie, Oliviero Olivieri per i Pasticceri e Christian Malinverni peri Ristoratori, assieme al vice presidente di Confartigianato Vicenza, Gianluca Cavion, hanno così illustrato al Prefetto Pietro Signoriello le ragioni della loro preoccupazione, cercando anche di capire le logiche con cui vengono ‘chiuse’ alcune attività, con la richiesta di portare la voce degli artigiani al Governo. “Se il problema è il non rispetto delle regole e modalità di consumo di cibi e bevande, si vadano a colpire i comportamenti scorretti che mettono a rischio la salute di tutti e non le attività che rispettano le regole”, questo il messaggio di Confartigianato.
A Vicenza sono complessivamente 689 le attività toccate dal provvedimento (249 tra pasticcerie/gelaterie; 440 le imprese della ristorazione) per un totale di quasi 4mila addetti occupati (1.251 in pasticcerie/gelaterie; 2.148 nella ristorazione).