SABATO 10 E DOMENICA 11 PROSSIMI SI VISITA VICENZA IN STILE «LONDINESE»

07/03/2007 SABATO 10 E DOMENICA 11 PROSSIMI SI VISITA VICENZA IN STILE «LONDINESE»Vicenza come … Londra. Accadrà sabato 10 e domenica 11 marzo prossimi, quando per le vie del centro transiterà un caratteristico autobus rosso a due piani trasportando chi vorrà compiere un giro turistico della città in stile «sightseeing».L'originale iniziativa è promossa dalle ventisei aziende provinciali della categoria Bus Operator riunite nel Consorzio "Unibus Europa Travel" e guidate dal vicentino Willy Della Valle, dirigente Assoartigiani e Confartigianato, che così intendono promuovere il proprio quotidiano impegno nell'ambito dei servizi turistici.L'inedita – e gratuita- visita alla città prenderà il via dall'Esedra di Campo Marzo ogni ora a partire dalle 10 (e fino alle ore 16).

«LA SCUOLA PER GENITORI» DELL’ASSOARTIGIANI DI VICENZA MERCOLEDI’ 7 MARZO OSPITA ELENA BUCCOLIERO CHE PARLERA’ DI BULLISMO

05/03/2007«LA SCUOLA PER GENITORI» DELL'ASSOARTIGIANI DI VICENZA MERCOLEDI' 7 MARZO OSPITA ELENA BUCCOLIERO CHE PARLERA' DI BULLISMO Mercoledì 7 marzo  nuova "lezione" della Scuola per Genitori dell'Assoartigiani di Vicenza. Tema della serata sarà "Le prepotenze in adolescenza: il bullismo", un argomento di sicuro interesse e, da qualche anno, di estrema attualità.Sociologa, Elena Buccoliero ha un'esperienza diretta delle problematiche legate all'adolescenza avendo spesso ricoperto il ruolo di esperta negli Assessorati alle Politiche giovanili di molte città. I temi di cui si interessa prevalentemente sono infatti: il bullismo; la prevenzione del tabagismo; la relazione educativa, in famiglia e nella scuola; il consumo di alcol; l'uso dei mezzi di comunicazione vecchi e nuovi; la prevenzione degli incidenti stradali, l'integrazione culturale nella scuola. Sul bullismo, in particolare organizza, segue, svolge momenti formativi dal 1994. L'appuntamento con la professoressa Buccoliero è fissato alle 20.30 in sala Palladio alla Fiera di Vicenza.

RISPARMIO ENERGETICO: L’ASSOARTIGIANI DI VICENZA ORGANIZZA UN CONVEGNO DEDICATO ALLA «TECNOLOGIA DEL CAPPOTTO»

28/02/2007RISPARMIO ENERGETICO: L'ASSOARTIGIANI DI VICENZA ORGANIZZA UN CONVEGNO  DEDICATO ALLA «TECNOLOGIA DEL CAPPOTTO» L'Associazione Artigiani di Vicenza ha organizzato per sabato 3 marzo un incontro tecnico rivolto a tutti gli operatori interessati ad approfondire l'argomento della cosiddetta "tecnologia del cappotto", affrontando il concetto di isolamento termico e, allo stesso tempo, esaminando cosa prescrive la legislazione italiana in materia di risparmio energetico e di detraibilità fiscale. La necessità di reperire e utilizzare fonti energetiche alternative è infatti cresciuta negli ultimi decenni di pari passo con la consapevolezza che le tradizionali fonti energetiche fossili ci vincolano a equilibri internazionali troppo spesso instabili. E' necessario quindi attivare tutte quelle forme di risparmio energetico che consentono di diminuire tanto i costi economici che ambientali. Un esempio è la possibilità di isolare gli edifici, sia quelli nuovi che quelli esistenti, con sistemi esterni come il "cappotto" che rappresentano la strada più semplice ed efficace. Tali sistemi consentono infatti di soddisfare facilmente i parametri della nuova normativa (D.L. 192/05 e D.Lgs. 311/06), rendendo dunque possibile sfruttare i vantaggi economici derivanti sia dal miglioramento dell'efficienza energetica degli edifici che dagli incentivi fiscali previsti dalla Finanziaria. Questi i temi del convegno, realizzato in collaborazione con Caparol Italiana GmbH & Co. KG, che si svolgerà al nuovo Centro Congressi dell'Assoartigiani in via Fermi a Vicenza (palazzina di fronte alla sede provinciale) a partire dalle ore 9.

IL CONSORZIO ARTIGIANEXPORT VICENZA PORTA OVUNQUE LE PICCOLE AZIENDE

26/02/2007IL CONSORZIO ARTIGIANEXPORT VICENZA PORTA OVUNQUE LE PICCOLE AZIENDEIl giovane imprenditore di Gambugliano Mauro Costa, da un anno presidente del Consorzio Artigianexport, ha colto il suo primo successo nella recente assemblea delle aziende socie che, all'unanimità, ha approvato il bilancio e la relazione sull'attività svolta. Le linee guida fissate dal presidente sono imperniate sulla semplice formula «alleanza a tutto tondo con la Sezione Internazionalizzazione dell'Assoartigiani, nel rigoroso rispetto dell'autonomia gestionale». Ciò ha consentito di vedere il Consorzio sempre in prima fila in molte iniziative, che hanno spaziato in tutti gli ambiti della promozione commerciale diretta ai mercati del mondo. L'attenzione al rapporto qualità-prezzo nelle attività proposte agli associati ha permesso, tramite un attento accesso alle forme di finanziamento disponibili per il settore, di contenere al massimo il costo delle iniziative a carico delle imprese, assicurando un ampio ventaglio di opportunità d'affari. In tale ottica, l'euro forte ha consentito ulteriori economie d'acquisto nei servizi fruiti in Paesi lontani, tradizionalmente legati invece al dollaro. Le missioni all'estero, operative ed economico-istituzionali, hanno avuto quali destinazioni Cambogia, Cile, Germania, Capo Verde, Inghilterra, Ungheria, Russia, Stati Uniti, India, Svezia, Ucraina. Evidenza particolare merita la missione economica in Cile, che ha visto quasi trenta imprese beriche impegnate a stringere alleanze con omologhe sudamericane, nei comparti cosiddetti "tecnologici". Importante lo sforzo profuso nel progetto a finanziamento europeo per l'assistenza tecnico-organizzativa alla Camera di Commercio di Cambogia, una cui delegazione di imprenditori e funzionari ha effettuato un viaggio studio nella nostra provincia. La Cambogia sarà ancora l'obiettivo di un nuovo progetto, sempre finanziato dall'Unione Europea, che vedrà impegnata, con l'Assoartigiani, la Camera di Commercio, per la formazione di esperti sui temi dell'Arbitrato e della Conciliazione. Di particolare interesse i colloqui avviati con l'Accademia del Design di Kuopio (Finlandia), che hanno permesso di delineare percorsi di collaborazione negli ambiti della innovazione e del design, in un'ottica di sviluppo anche con la Scuola Internazionale del Restauro di Thiene e l'Accademia dell'Artigianato Artistico di Este, entrambe facenti capo all'Assoartigiani provinciale. La Camera Artigianale di Croazia si è riconfermata un "alleato" affidabile e collaborativo; la sua disponibilità ha permesso la realizzazione di un workshop per il settore legno-arredo-serramento; e la concomitanza con la Fiera Internazionale di Zagabria ha dato maggiore rilevanza all'evento. In collaborazione con Vicenza Qualità sono stati realizzati altri workshop: per il settore grafico, con operatori baltici; per il settore mobile e arredo, con operatori del Canada; per il settore ceramica e vetro, con operatori russi ed est-europei; per il settore meccanico, con operatori austriaci e svedesi; per il settore abbigliamento, con operatori scandinavi e russi. La partecipazione alle fiere internazionali ha comportato un investimento di oltre 500mila euro, con presenze a: Basilea, Las Vegas, San Pietroburgo, Istanbul, Hong Kong, Mumbai, Mosca, Düsseldorf, Kiev, Arezzo e naturalmente Vicenza per il settore dell'oreficeria; Mosca, Milano e Firenze per l'abbigliamento; Norimberga per il giocattolo e Bologna per la ceramica. Particolarmente nutrito anche il numero di delegazioni estere incontrate: Australia, Brasile, Cambogia, Cile, Cina, Costarica, Finlandia, Malaysia, Russia. All'assemblea il presidente Costa ha esposto ai colleghi artigiani qualche anticipazione sull'attività programmata per il 2007, che vedrà l'avvicinamento a nuovi mercati esteri quali il Brasile, gli Emirati Arabi, l'Inghilterra, la Polonia, l'Ucraina e la Tunisia, attraverso missioni e incontri d'affari mirati ai diversi comparti merceologici. «Unica nota stonata, pur in un bilancio economico-finanziario di tutta soddisfazione – ha evidenziato Costa –  è la lentezza con la quale la Regione Veneto, emana i bandi di finanziamento ai consorzi. L'ultimo contributo di cui il nostro organismo ha fruito è quello relativo all'anno 2004. Non si hanno notizie per quanto riguarda il 2005 e il 2006, e siamo già entrati nel 2007. Ben vengano le grandi iniziative a livello nazionale, ma non possono venire dimenticate le aggregazioni che quotidianamente si impegnano nel sostegno delle piccole imprese e dell'economia del territorio».

L’ASSOARTIGIANI DI VICENZA HA INCONTRATO IL SOTTOSEGRETARIO GIARETTA

14/02/2007L'ASSOARTIGIANI DI VICENZA HA INCONTRATO IL SOTTOSEGRETARIO GIARETTADopo i mesi del serrato confronto sulla Finanziaria, l'Associazione Artigiani della provincia di Vicenza ha ripreso i suoi incontri con gli esponenti del mondo politico per manifestare loro le esigenze delle piccole imprese.Nei giorni scorsi, i vertici dell'organizzazione di categoria guidati dal presidente Giuseppe Sbalchiero hanno così incontrato il sen. Paolo Giaretta, sottosegretario allo Sviluppo Economico, per un confronto su temi quali le difficoltà di accesso ai bandi per contributi e finanziamenti da parte delle aziende artigiane, la promozione e la tutela del prodotto Made in Italy, la sicurezza sui luoghi di lavoro, il peso eccessivo della burocrazia, l'esigenza di ritornare al metodo della concertazione sugli studi di settore fiscali, la necessità di sostegno al risparmio energetico e allo sviluppo delle fonti rinnovabili.Tra i temi specifici, al rappresentante del governo l'Assoartigiani ha trasmesso anche i dubbi del settore acconciatura ed estetica sul provvedimento inerente le liberalizzazioni, e le perplessità sul metodo delle norme tributarie a carattere retroattivo e sull'obbligo di invio telematico del "modello F24", procedura onerosa per le aziende meno strutturate.«Sono qui – ha detto il sen. Giaretta- per prendere contatto con una realtà, quella vicentina, in forte cambiamento, e far conoscere gli interventi operati dal Governo, anche a favore delle piccole imprese, per dare nuovo slancio all'economia. Ne sono esempi le norme relative ai contributi alle aziende che fanno ricerca e innovazione e le politiche a sostegno di settori in cui gli artigiani sono molto presenti:  penso alle agevolazioni per le spese sostenute nel campo della buona efficienza degli edifici. Opportunità il cui accesso diventa quasi automatico, mentre prima le imprese dovevano passare attraverso dei bandi sostenendo costi pur nell'incertezza del risultato».Il presidente dell'Assoartigiani, Giuseppe Sbalchiero, riassume così lo spirito dell'incontro: «Abbiamo voluto trasferire al sottosegretario le nostre preoccupazioni ma anche fornire indicazioni e suggerimenti per superarle. Naturalmente a questo primo incontro ne seguiranno altri, per constatare quali suggerimenti potranno essere accolti e quali no e per verificare la volontà del Governo ad accogliere le aspettative del mondo artigiano in particolare e dell'economia vicentina in generale»

L’ASSOARTIGIANI DI VICENZA PROMUOVE UNA GIORNATA DI STUDIO SUL RESTAURO DEI BENI ARTISTICI IN VILLA FABRIS A THIENE

06/03/2007L'ASSOARTIGIANI DI VICENZA PROMUOVE UNA GIORNATA DI STUDIO SUL RESTAURO DEI BENI ARTISTICI IN VILLA FABRIS A THIENEQuando l'aggiornamento di qualità diventa parte integrante della strategia d'impresa, i risultati non si fanno attendere. Così, dopo il successo registrato  lo scorso ottobre dal seminario sulla chimica e diagnostica applicata ai beni storico- artistici, l'Associazione Artigiani di Vicenza, in collaborazione con il Cesmar 7, ripropone l'incontro sabato 10 marzo. Obiettivo dell'appuntamento, offrire ai restauratori, attraverso un confronto con tecnici esperti, strumenti innovativi per la valutazione del degrado nella conservazione e nel restauro di manufatti artistici, dai dipinti murali alle opere lignee. La giornata formativa si terrà nella Sala Convegni di Villa Fabris a Thiene e sarà strutturata in due moduli: uno di carattere prevalentemente teorico, l'altro riservato ad esercitazioni pratiche, con test e calcoli di utilizzo di semplici apparecchiature scientifiche per la risoluzione in situ di alcuni tra i problemi maggiormente diffusi negli interventi di restauro. Ad introdurre e approfondire i temi sarà il dottor Stefano Volpin, chimico e restauratore. Informazioni sull'iniziativa si possono avere contattando l'Ufficio Categorie – Servizi e Affini all'Edilizia dell'Assoartigiani vicentina (telefono: 0444 392369).

COLLABORATORI RESTAURATORI: L’ASSOARTIGIANI PROMUOVE DUE CORSI IN VILLA FABRIS A THIENE

01/03/2007COLLABORATORI RESTAURATORI: L'ASSOARTIGIANI PROMUOVE DUE CORSI IN VILLA FABRIS A THIENEAlla Scuola Internazionale di Restauro promossa dall'Assoartigiani in Villa Fabris a Thiene prenderanno il via ad aprile due corsi per la figura di Collaboratore restauratore di beni culturali a qualifica post-diploma. I corsi, finanziati dal FSE e organizzati dal Cesar (struttura formativa dell'Assoartigiani vicentina), sono triennali con una durata annuale di 900 ore (540 ore di teoria e pratica, 360 di stage; il periodo va da aprile a ottobre) e si rivolgono a disoccupati/inoccupati.E' inoltre prevista una borsa di studio del valore di 1.000 euro per ogni partecipante.Due le specializzazioni: il settore degli oggetti polimaterici e il settore murale e del legno. Il percorso formativo si propone di promuovere, accanto alle capacità tecniche, una cultura imprenditoriale artigiana di qualità, avviando i partecipanti alla conoscenza di tutte le nozioni di mestiere, teoriche e pratiche, necessarie. Al termine del corso, i partecipanti dovranno possedere conoscenze, sviluppare abilità e atteggiamenti tali da inserirsi efficacemente nel contesto lavorativo di riferimento.Il corso per Collaboratore restauratore di oggetti polimaterici formerà una figura in grado di affrontare la conservazione di manufatti prodotti con materiali diversi, identificandone le caratteristiche e i materiali, e capace di applicare tecniche specifiche di diagnosi e restauro. Saranno approfondite quindi le competenze relative agli interventi di conservazione e restauro artistico – anche di prodotti d'arte minore tradizionale e contemporanea – e sarà favorita la conoscenza dei diversi materiali al fine di acquisire la capacità di restaurare prodotti di varia natura. Si punterà inoltre sul favorire lo scambio di conoscenze, rafforzare le reti dell'artigianato artistico, del restauro e del turismo culturale (reti museali, consorzi di restauratori, aziende di promozione del turismo e comunità locali).Il corso per Collaboratore restauratore murale e del legno si propone di formare tecnici che affianchino il restauratore e intervengano sul manufatto artistico adottando i metodi più congrui per l'intervento operativo di consolidamento e conservazione dei monumenti e delle opere lignee. Oltre alle materie specifiche, oggetto di studio saranno anche le moderne tecniche di intervento e le lingue straniere  per offrire ai giovani corsisti la possibilità di un approccio europeo alla futura professione.La domanda di iscrizione – ad ogni corso sono ammessi 12 partecipanti- deve pervenire entro venerdì 23 marzo sul modulo d'iscrizione disponibile  negli uffici del Cesar di via Fermi 134 a Vicenza (tel. 0444 960100;  y.gatto@vi.artigianinet.com) o scaricabile dal sito dell'Assoartigiani  [__DYNAWEBXPSITE__]

ALTAVILLA, DAI SEMAFORI «KILLER» AL CANTIERE PER LE TRE ROTATORIE

27/02/2007ALTAVILLA, DAI SEMAFORI «KILLER» AL CANTIERE PER LE TRE ROTATORIEIndividuare una serie di interventi immediati in grado di prevenire le infrazioni degli automobilisti ai semafori installati lungo la Regionale 11 nella zona di Tavernelle controllati dalle telecamere; programmare, nel medio termine, un intervento risolutore sulla viabilità con la realizzazione di alcune rotatorie. Sono stati questi gli obiettivi di un incontro che si è svolto nel municipio di Altavilla Vicentina tra i vertici dell'amministrazione comunale locale e i rappresentanti locali di Associazione Industriali, Associazione Artigiani e Associazione Commercianti, su un tema che da qualche tempo tiene banco in paese e sulla stampa locale.All'incontro hanno partecipato il sindaco di Altavilla Giannira Petucco e l'assessore ai lavori pubblici Luca Tracanzan, Manuel Scortegagna in rappresentanza del Raggruppamento Vicenza Nord Ovest dell'Associazione Industriali, Roberto Bottazzi presidente comunale di Altavilla dell'Associazione Artigiani e Luca Stragapede, delegato di zona dell'Associazione Commercianti.L'incontro è stato richiesto dal sindaco Petucco per coinvolgere le categorie economiche in una analisi costruttiva delle critiche sollevate dopo l'attivazione del sistema di controllo semaforico di Tavernelle e dopo la conseguente grande quantità di multe fioccate in questi mesi a centinaia di automobilisti.Il sindaco di Altavilla ha osservato che, sotto il profilo statistico, il controllo con telecamere dei semafori della frazione di Tavernelle ha prodotto una diminuzione delle multe, che da alcune centinaia a settimana sono ora passate a una decina a settimana: un segnale, secondo Petucco, della presa di coscienza da parte degli automobilisti di come sia importante, in una strada ad alto traffico come la Regionale 11, rispettare l'organizzazione del flusso veicolare che i semafori determinano.Il sindaco, per fugare dubbi sulla regolarità degli impianti e sulla taratura delle telecamere, ha garantito che gli strumenti di rilevazione usati sono certificati e non manomettibili dall'esterno, perché sigillati in partenza dall'azienda costruttrice, e ha anche dato garanzia sul fatto che i tempi del "giallo", ai semafori, non sono aleatori, ma sempre fissi sui quattro secondi, peraltro non allungabili. Petucco ha poi ricordato che, nell'ottica della prevenzione, da qualche settimana, prima della serie di semafori videocontrollati, in entrambe le direzioni sono stati installati display luminosi che avvisano della presenza di sistemi di controllo elettronici. Nell'incontro le categorie economiche hanno poi ottenuto che l'amministrazione comunale si impegni ad adottare un sistema per alleggerire la "pressione sanzionatoria" dei semafori di Tavernelle: le attuali sei telecamere installate nell'area dei semafori non saranno più tutte in funzione, ma durante il giorno ne resterà soltanto una, a rotazione, in modo da continuare a fungere da elemento di dissuasione dal commettere infrazioni, ma nel contempo in modo da non colpire in modo indiscriminato. È invece probabile che di notte, per motivi di sicurezza e di maggior rischio, tornino ad essere in funzione tutte le sei telecamere.Esauriti i provvedimenti da prendere nell'immediato, l'incontro in Comune con Industriali, Artigiani e Commercianti ha preso in esame la soluzione che, nel medio termine, si annuncia come definitiva: la realizzazione di tre rotatorie che consentiranno di eliminare i semafori videocontrollati. Restano da risolvere alcuni problemi legati all'acquisto dei terreni necessari per i lavori, ma l'amministrazione comunale è fiduciosa di concludere l'intervento entro l'inizio del 2008. E porre così fine alla questione.

«LA SCUOLA PER GENITORI»: MERCOLEDI’ 28 VITTORIA CESARI LUSSO RACCONTA «IL MESTIERE DI NONNI»

23/02/2007«LA SCUOLA PER GENITORI»: MERCOLEDI' 28 VITTORIA CESARI LUSSO RACCONTA «IL MESTIERE DI NONNI»Mercoledì 28 febbraio nuovo appuntamento della Scuola per Genitori dell'Assoartigiani di Vicenza.  Tema dell'incontro sarà "Il mestiere di nonno e nonna", figure sempre più fondamentali nella vita delle famiglie odierne, sviluppato da Vittoria Cesari Lusso.  Torinese, Vittoria Cesari Lusso vanta un'esperienza professionale  pluridiscipinare e pluriculturale. Alla laurea in Economia e Commercio conseguita all'Università di Torino si sono aggiunti, infatti,un dottorato di ricerca in psicologia all'Università di Neuchâtel, un diploma in approccio interattivo della comunicazione dell'Istituto Gregory Bateson di Liegi e una formazione in analisi delle pratiche professionali conseguita a Parigi. Oggi collabora con diverse istituzioni formative.La serata, come di consueto, si svolge nella Sala Palladio della Fiera di Vicenza a partire dalle 20.30.

L’ASSOARTIGIANI DI VICENZA CONTRIBUISCE CON SEI DIRIGENTI AL RINNOVO DEI VERTICI DELLA CONFARTIGIANATO VENETO

13/02/2007L'ASSOARTIGIANI DI VICENZA CONTRIBUISCE CON SEI DIRIGENTI AL RINNOVO DEI VERTICI DELLA CONFARTIGIANATO VENETO In questi giorni si stanno svolgendo le elezioni dei Direttivi delle Categorie in seno alla Confartigianato del Veneto. Un intenso programma di assemblee e votazioni, che vede coinvolti anche i dirigenti dell'Associazione Artigiani della provincia di Vicenza. Gli esiti finora sono stati lusinghieri, in quanto ben sei dirigenti berici sono stati eletti e chiamati a ricoprire vari incarichi nei massimi organi regionali di categoria.Così, Onorio Zen e Claudio Zanetti sono stati riconfermati rispettivamente presidente regionale nel settore degli Orafi il primo e della Ceramica-Chimica l'altro. Novità assolute, invece, per quanto riguarda il Gruppo Donne Impresa, con l'elezione a presidente regionale di Daniela Rader, come pure quella di Narciso Nichele per la Metalmeccanica e di Rinaldo Pellizzari per il settore dei Grafici. Per il Gruppo Giovani Imprenditori, l'incarico regionale è stato affidato a Sandro Venzo del Mandamento di Bassano del Grappa, vice presidente provinciale a Vicenza.A proposito di queste prestigiose nomine osserva Claudio Zanetti, assessore della Giunta Assoartigiani incaricato dei rapporti con i presidenti di Categoria: «Noto con soddisfazione che la nostra provincia è sempre più rappresentata in seno alle Categorie regionali. Ai neo eletti rivolgo un grazie per la disponibilità nel porsi al servizio della categoria, e l'augurio che possano raggiungere i traguardi che si sono prefissi, sia come dirigenti che come Categorie».