Thiene. Riparte SpazioHub: il 10 e il 17 novembre due appuntamenti on-line per il laboratorio che aiuta a passare dall’idea alla creazione d’impesa

Riparte Spazio HUB di Thiene, il progetto di Confartigianato Imprese Vicenza e dePlan, realizzato con la collaborazione dei Comuni di Thiene, Villaverla e Zugliano, con il contributo della Camera di Commercio di Vicenza. Molto frequentate e apprezzate le edizioni precedenti, ecco che anche in questo difficile 2020 Spazio Hub (www.spaziohub.com)  non ha voluto rinunciare all’iniziativa che da quattro anni ha come obiettivo favorire il concretizzarsi di un’idea in impresa. Non solo, al termine degli incontri previsti, c’è anche la possibilità di continuare il lavoro (sempre in gruppo e con incontri individuali) sul proprio progetto entrando in modo approfondito nell’analisi del modello d’impresa e della sua sostenibilità.

Martedì 3 novembre un webinar dedicato all’ottimismo

È il tema dell’ultimo appuntamento con Re-Charge  iniziativa promossa da Confartigianato Imprese Vicenza dedicata agli operatori del benessere.

Ultimo appuntamento per ReCharge, percorso dedicato ai professionisti dell’Acconciatura e dell’Estetica e promosso da Confartigianato Imprese Vicenza. 
Il quarto incontro è in programma il 3 novembre, in modalità webinar recependo le disposizioni del nuovo Dpcm. Il tema affrontato con Cristina Blandini, psicologa, esperta di risorse umane, è quello dell’ “Ottimismo: calamita della felicità”, un argomento davvero attuale. L’esperta illustrerà quindi le tecniche per trovare il lato positivo non solo nelle situazioni di vita quotidiana ma anche nelle relazioni personali e negli ambienti di lavoro.

Provvedimento incomprensibile e penalizzante. Le ragioni di Pasticceri e Ristoratori sul nuovo Dpcm illustrate da Confartigianato Imprese Vicenza al Prefetto

Il vice presidente Cavion: “Sfugge la logica di certe scelte, e preoccupano consistenza, tempi e modi dei ‘ristori’. Gli artigiani chiedono solo una cosa: poter lavorare, no agli aiutini”.

Pasticceri e Ristoratori hanno incontrato stamattina (28 ottobre, ndr) il Prefetto per manifestare il proprio dissenso e la propria preoccupazione a seguito del Dpcm che fa loro abbassare le serrande alle ore 18.00. I presidenti provinciali delle due categorie, Oliviero Olivieri per i Pasticceri e Christian Malinverni peri Ristoratori, assieme al vice presidente di Confartigianato Vicenza, Gianluca Cavion, hanno così illustrato al Prefetto Pietro Signoriello le ragioni della loro preoccupazione, cercando anche di capire le logiche con cui vengono ‘chiuse’ alcune attività, con la richiesta di portare la voce degli artigiani al Governo. “Se il problema è il non rispetto delle regole e modalità di consumo di cibi e bevande, si vadano a colpire i comportamenti scorretti che mettono a rischio la salute di tutti e non le attività che rispettano le regole”, questo il messaggio di Confartigianato.
A Vicenza sono complessivamente 689 le attività toccate dal provvedimento (249 tra pasticcerie/gelaterie; 440 le imprese della ristorazione) per un totale di quasi 4mila addetti occupati (1.251 in pasticcerie/gelaterie; 2.148 nella ristorazione).

Il grido di dolore di Pasticceri e Ristoratori: “Perché colpire noi? Poi a chi toccherà?”

I presidenti delle due categorie di Confartigianato Imprese Vicenza, Oliviero Olivieri e Christian Malinverni, critici sulle scelte del nuovo DPCM.

Una sorta di roulette russa. Così vengono definiti i vari DPCM da Oliviero Olivieri e Christian Malinverni, rispettivamente presidente dei Pasticceri e dei Ristoratori di Confartigianato Imprese Vicenza, l’ultimo dei quali ha colpito proprio i due settori. “Non capiamo i parametri di riferimento della valutazione del rischio contagi in base ai quali si decide che un’attività deve rimanere aperta e un’altra no. Così prima è toccato al settore benessere (estetisti e parrucchieri) oggi tocca a noi, domani non si sa, secondo una logica che ci sfugge –spiegano i presidenti-. Eppure sia nel caso dei colleghi che nel nostro i profili di rischio sono praticamente nulli. I nostri imprenditori, proprio anche per il tipo di attività, seguivano già protocolli di sicurezza stringenti”.

Sabato 24 primo appuntamento con “L’autunno di Vi.Art”: tra arte e artigianato, a Bassano e a Nove alla scoperta delle botteghe storiche locali

Si chiama “L’Autunno di Vi.Art” il nuovo progetto di Confartigianato Imprese Vicenza pensato per far conoscere l’artigianato artistico, strettamente connesso ai saperi e alla cultura del territorio.  L’iniziativa propone due tour guidati, a Nove e a Bassano, che rappresentano un piccolo “viaggio” tra storie di famiglia, curiosità e aneddoti. 

Il primo tour si svolge a Nove ed è dedicato a “La ceramica di Nove storie di Famiglia”. Da sempre dietro un’attività artigianale c’è una storia di famiglia e questo vale particolarmente per la produzione della ceramica che ha visto nascere le prime imprese da alcune famiglie novesi che hanno saputo mantenere la tradizione, ma anche rivisitarla. L’iniziativa proposta da Vi.Art è un tour guidato per conoscere la ceramica attraverso la storia di due famiglie storiche Ceramiche dal Pra’ e Ceramiche Barettoni, raccontate direttamente da chi segue le orme di famiglia. Si entrerà in queste due realtà straordinarie per vedere gli antichi forni multipiano, gli antichi libri che raccontano le prime “esportazioni”, e tante altre curiosità. Lungo il percorso tra le due imprese si scoprirà la storia delle terre di Nove, in una passeggiata che si snoda tra antichi opifici e mulini che hanno fatto dell’acqua forza e risorsa.

Si conclude il 6 novembre con (Re)Match il percorso di incontri dedicati alle aziende della Categoria Comunicazione

Il 7 novembre invece premiazione della competizione CreativeHero dedicata ai giovani creativi

“Focus Est”, il progetto della Categoria Comunicazione di Confartigianato Imprese Vicenza, dedicato non solo agli operatori del settore, ma a tutte le aziende interessate a comprendere e sfruttare le opportunità che i mezzi digitali offrono oggi, si chiude il 6 novembre con [RE]Match. Dopo una serie di incontri – via web – realizzati in collaborazione con Jumper, società specializzata in prodotti e strumenti per la comunicazione digitale coordinata da Luca Pianigiani, il momento clou del percorso sarà la mezza giornata di approfondimenti con esperti del settore. 

Torna “Il talento porta lontano” iniziativa di Confartigianato e Confindustria per aiutare genitori e figli nella scelta della scuola superiore

Quattro gli appuntamenti, tutti a distanza. Il prossimo si terrà martedì 3 novembre alle ore 18.30 su Zoom

Quasi mille i genitori che hanno seguito a distanza i due primi appuntamenti de “Il talento porta lontano”, ciclo di quattro incontri promossi da Confartigianato e Confindustria Vicenza per dare un supporto alle famiglie e ai ragazzi nella scelta del dopo scuola media.
Ospite del primo incontro, in una sorta di apertura ufficiale del calendario, è stato il Provveditore di Vicenza, Carlo Alberto Formaggio, che ha illustrato l’offerta formativa della provincia; nel secondo appuntamento invece sono stati protagonisti gli imprenditori preceduti dalla presentazione dei dati Excelsior di Unioncamere a cura di Diego Rebesco della Camera di Commercio di Vicenza.

Confartigianato Imprese Vicenza: il vice presidente, Gianluca Cavion, con i presidenti dei Pasticceri, Oliviero Olivieri, e dei Ristoratori, Christian Malinverni, incontrano domani (28 ottobre) il Prefetto di Vicenza, Pietro Signoriello, per esporre le loro preoccupazioni sulle scelte del nuovo Dpcm

A fronte delle forti criticità che i settori Pasticceria e Ristorazione di trovano ad affrontare a seguito del nuovo Dpcm, i presidenti delle due categorie di Confartigianato Imprese Vicenza, rispettivamente Oliviero Olivieri e Christian Malinverni, incontreranno domani mattina (28 ottobre, ndr) il Prefetto, Pietro Signoriello. Assieme ai colleghi dei due comparti anche il vice presidente di Confartigianato Imprese Vicenza, Gianluca Cavion, per spiegare le ragioni della preoccupazione per il futuro, e soprattutto cercare di capire le logiche con cui vengono ‘chiuse’ alcune attività.

Digital&Export Business School: il 23 ottobre a Vicenza incontro dedicato all’e-commerce ed export

Confartigianato Imprese Vicenza con UniCredit, in partnership con Microsoft, Sace e Simes, organizza per venerdì 23 ottobre un live coaching della Digital&Export Business School. I live coaching sono momenti di approfondimento personalizzati sulla base delle esigenze delle PMI del territorio e del settore di appartenenza. A ciascuna sessione partecipano gruppi selezionati di imprese del territorio per confrontarsi sul contesto attuale e sugli scenari futuri. Importante il ruolo delle Associazioni di categoria coinvolte, grazie alle quali ogni singolo intervento è calato su specifici bisogni delle imprese del territorio.

Dal 19 al 26 ottobre torna la Settimana della Pasta: pastai artigiani in prima linea per promuovere la regina della dieta mediterranea tra sconti, eventi e degustazioni

Torna anche quest’anno la Settimana della Pasta, sette giorni dedicati alla regina della dieta mediterranea. Dal 19 al 26 ottobre i pastai artigiani di Confartigianato Imprese Vicenza propongono degustazioni, eventi e sconti, con l’obiettivo di accogliere le persone all’interno dei pastifici per diffondere la cultura di questo alimento.

Il 25 ottobre sarà celebrata in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Pasta, simbolo della cucina italiana ma anche di quella dieta mediterranea che è ormai riconosciuta da tutti gli esperti come un regime alimentare salutare ed equilibrato. Si tratta di un evento che ha l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico italiano e internazionale su un prodotto tradizionale come la pasta, permettendo sia di dare informazioni sulle qualità nutrizionali di questo prodotto, sia di promuoverne il consumo. 
Da anni Confartigianato Imprese Vicenza (con il contributo di EBAV Ente Bilaterale Artigianato Veneto) “festeggia” questa ricorrenza proponendo ai clienti uno sconto del 20% sui prodotti freschi acquistati durante la Settimana. Gnocchi, gargati, bigoli e tutta una serie di altre produzioni tipiche del territorio potranno perciò essere acquistati a un prezzo vantaggioso. Con l’obiettivo di promuovere il consumo della pasta fresca nelle sue differenti varianti, sono una decina i produttori di pasta fresca e gastronomie, localizzati in tutta la provincia, che aderiscono all’iniziativa e che premieranno i clienti anche con un simpatico e utile omaggio.