Autoriparatori, uso della targa prova: Confartigianato ottiene il via libera definitivo del Governo

“La nostra battaglia ha portato ad un risultato che inseguiamo da anni”

6 settembre 2021

Gli autoriparatori potranno continuare ad utilizzare la targa prova sui veicoli immatricolati per esercitare la loro attività d’impresa. È il risultato ottenuto grazie al pressing esercitato da Confartigianato Autoriparazione e contenuto nel Decreto Infrastrutture approvato a fine scorsa settimana dal Consiglio dei Ministri.

Targa prova: una circolare ministeriale ha creato non poca confusione tra gli addetti ai lavori. Già in fase di correzione grazie all’azione della Categoria

“In merito alla questione di questi giorni sull’utilizzo della targa prova da parte degli autoriparatori, grazie all’intervento di Confartigianato Autoriparazione, nei confronti dei Ministeri dell’Interno e dei Trasporti, è stato raggiunto un importante risultato”, spiegano Fabrizio Argenta e Roberto Cazzaro, rispettivamente presidente della categoria Meccanici e Affini e dei Carrozzieri di Confartigianato Vicenza.

Modifiche Rc Auto. Roberto Cazzaro (Carrozzieri Confartigianato): “Ristabiliti i diritti di cittadini e carrozzerie”

Roberto Cazzaro (Confartigianato Vicenza)

“Oggi il Parlamento ha restituito alle imprese di carrozzeria la libertà di esercitare la propria attività e ai cittadini il diritto di scegliere il proprio carrozziere di fiducia”. Così il presidente dei Carrozzieri di Confartigianato Vicenza, Roberto Cazzaro, commenta le modifiche approvate in serata dalle Commissioni Finanze e Attività Produttive della Camera ad alcuni aspetti riguardanti la riforma dell’Rc auto contenuti nel Ddl Concorrenza.

Seminario online gratuito per gli Autoriparatori sulle novità di legge su collaudo e certificazione in officina per alcune modifiche ai veicoli

Lunedì 1 marzo Confartigianato Verona, Vicenza e Padova propongono agli associati la partecipazione al seminario di approfondimento

24 febbraio 2021

Confartigianato Verona, Vicenza e Padova propongono a tutti gli autoriparatori delle rispettive provincie la partecipazione al seminario online di approfondimento sul tema: “Una nuova funzione ed un nuovo ruolo per l’autoriparatore: collaudo e certificazione in officina per alcune modifiche sui veicoli”.

DDL Concorrenza: grazie a Confartigianato restituito all’automobilista il diritto di scegliersi la carrozzeria di fiducia in caso di incidente

Roberto Cazzaro (Confartigianato Vicenza)

Una buona notizia per gli automobilisti e per le carrozzerie: la Camera dei Deputati ha infatti approvato il “DDL Concorrenza” confermando in larga misura le modifiche apportate dalle Commissioni competenti e, tra queste, anche le disposizioni fortemente sostenute da Confartigianato Vicenza in materia di RC Auto, a tutela delle officine artigiane e dei loro clienti.

Palestra d’Impresa: il 23 maggio a Marostica appuntamento con “Business Game sui processi snelli”

Leonardo Buzzavo

Il Sistema Produzione, il Sistema Mobilità in collaborazione con il Mandamento di Marostica e la Camera di Commercio di Vicenza, organizzano l’incontro formativo, a numero chiuso, di Palestra d’Impresa, “Business Game sui processi snelli”, che si terrà sabato 23 maggio dalle 9 alle 13.30 al Mandamento di Marostica di Confartigianato Vicenza, in via IV Novembre.
Un “business game”rappresenta un’esperienza da vivere in prima persona e in gruppo (con le proprie mani e con la propria testa) capace di far vedere le cose in modo diverso. Perché un conto è ascoltare qualcuno che parla in aula, essere coinvolti direttamente, è tutt’altra cosa.

Sabato 28 a Vicenza i Carrozzieri Confartigianato a convegno per ribadire il “no” alla riforma Rc Auto che indirizza gli automobilisti verso officine convenzionate con le assicurazioni

Roberto Cazzaro

Per sabato 28 marzo i Carrozzieri di Confartigianato hanno programmato a Vicenza un incontro regionale con i colleghi , i periti, i consumatori, invitando anche i parlamentari veneti, per ribadire che non ci stanno “a subire l’ennesimo tentativo di consegnare il mercato delle riparazioni auto nelle mani delle assicurazioni in nome di una presunta liberalizzazione”, riferendosi alla riforma dell’Rc Auto contenuta nel disegno di legge Concorrenza del governo.