ICT

Equo compenso, Veller (ICT): “Tassa borbonica su un settore innovativo e in espansione”

Fino a 5,2 euro in più sugli smartphone, 4 euro per un televisore, fino a 9 euro su chiavette Usb e fino a 32,20 euro per ogni computer e hard disk. È questa, in sintesi, la tabella della vergogna contenuta nel decreto sull’equo compenso pubblicata in Gazzetta Ufficiale e stabilita via decreto dal ministro per i Beni culturali Dario Franceschini e che si applicherà per la tutela il diritto d’autore sui dispositivi contenenti una memoria di massa.