CONFARTIGIANATO VENETO

Bonus 110%, driver del rilancio. Bonomo: “Potrebbe mobilitare in Veneto, fino al 2026, risorse per quasi 2 miliardi di euro dei 14 a livello nazionale”

14 settembre 2020

Avviare la riqualificazione di un patrimonio di 1 milione e 600mila abitazioni con oltre 40 anni (il 65,9% dei 2 milioni 400mila totali esistenti in regione Veneto che diventeranno il 73% tra 10 anni). Edifici residenziali la metà dei quali costruiti in regione tra il 1961 e il 1991 e quindi prima dell’avvento della Legge 10/1991, vera prima norma sull’efficienza energetica.

Tavolo categorie economiche. Modello veneto di condivisione e collaborazione al lavoro su proposte per recovery plan

3 settembre 2020

L’assessore regionale allo sviluppo economico della Regione Veneto, Roberto Marcato, ha riunito qualche giorno fa in videoconferenza i presidenti e rappresentanti delle associazioni di categoria e degli enti fieristici del Veneto, per discutere gli aggiornamenti relativi alle proposte di interventi per Recovery Plan a supporto del rilancio dell’economia veneta.

Più che raddoppiati (in un mese) operazioni e importi arrivati al Fondo Centrale di Garanzia a seguito dei DL “Cura Italia” e “Liquidità”

29 giugno 2020

“Per contrastare la possibilità che una parte del tessuto imprenditoriale artigiano e non del Veneto cada nelle mani di faccendieri senza scrupoli o della criminalità organizzata, è importante che sia garantito un accesso al credito rapido e con il minimo della burocrazia possibile”.

COVID-19 – Piano Economico della Regione Veneto. Bonomo: “Insieme di provvedimenti che saranno di sicuro aiuto”

28 maggio 2020

Un “Piano da 1 miliardo e 400 milioni di euro di finanziamenti attivabili per far ripartire l’economia” per aiutare le imprese è stato presentato ieri dalla Regione Veneto. Piano che nasce dalla collaborazione strettissima fra le parti e interpreta le esigenze precise del territorio in cui si trovano contributi a fondo perduto e finanziamenti destinati a piccole medie imprese, industria, artigianato, liberi professionisti.

Decreto Rilancio, Bonomo: “Bene gli oltre 5 miliardi per MPI a fondo perduto, bene pagamenti PA, avanti tutta con la riqualificazione edilizia ma le complessità non vengano scaricate sulle aziende”

14 maggio 2020

464 pagine e 256 articoli. Il Decreto Rilancio è corposo anche “fisicamente”. Nel nuovo Dpcm, approvato dal Governo nella serata di mercoledì 13 maggio e in queste ore ancora in versione non pubblicata in gazzetta, sono state inserite svariate misure per contrastare la crisi provocata dall’emergenza sanitaria.

Covid-19 – Report MPI sulla recessione in Veneto: il commento del presidente Agostino Bonomo

28 agosto 2020

Per tornare a livelli pre-Covid bisognerà aspettare la fine del prossimo anno. Metà dei 1.500 imprenditori intervistati (tra l’1 e il 5 agosto), vede il ritorno ai livelli di pre-crisi non prima di dicembre 2021.
Ma sono molti i numeri interessanti nel report della Confartigianato Imprese Veneto sulla recessione realizzato a due mesi e mezzo dall’uscita dal lockdown.

Lunedì 18 maggio potranno riaprire molte attività. Bonomo: “Intenso lavoro di concertazione con le categorie ha portato a regole di buon senso che contemperano sicurezza ed economia”

16 maggio 2020

Lunedì mattina in regione Veneto potranno alzare le saracinesche praticamente tutte le 126.245 imprese artigiane. 13.755 in più rispetto a quelle autorizzate dal 4 di maggio scorso. La gran parte sono imprese del benessere (acconciatori ed estetisti), oltre 12 mila per 24mila500 addetti. Ma ci sono anche i ristoratori artigiani, un migliaio, e qualche altra attività.

Coronavirus, Confartigianato scrive ai Prefetti. Bonomo: “Registriamo aumento tensione sociale; adottare provvedimenti idonei a economia”

28 aprile 2020

I sette presidenti delle Confartigianato Provinciali del Veneto hanno scritto ai Prefetti al fine di evidenziare il problema della crescente tensione sociale alimentata dalla diffusa percezione, tra le migliaia di soci che, ferma restando la priorità inderogabile di protezione della salute, non si stiano adottando le scelte più idonee a limitare il drammatico danno economico che il Paese, le imprese e singoli artigiani stanno subendo.