Striscia biancorossa. A viso aperto contro il Cagliari

L’esperto Pazienza ritornato a centrocampo, in difesa Sampirisi chiamato a dividere la coppia centrale con Mantovani e Laverone schierato come terzino destro, un super-Giacomelli in attacco: sono state queste le mosse che hanno permesso al Vicenza di compiere il blitz vittorioso a Trapani (1-2) nel turno infrasettimanale, cogliendo un successo in grado di scacciare le ombre delle due sconfitte precedenti.

Striscia biancorossa. Cercasi prima vittoria al Menti

Perdere l’imbattibilità ci sta, il problema è il “come” la perdi. E sul sintetico di Vercelli il Vicenza ce l’ha messa davvero tutta: anche se, a onor del vero, il primo elemento in campo a decidere le sorti dell’incontro è stato l’arbitro, annullando una rete di Giacomelli (quando il punteggio era ancora sullo 0-0) parsa assolutamente valida.

Striscia biancorossa. Arriva il Crotone capolista, ma il Vicenza c’è

I quattro gol con cui il Vicenza ha sbancato Avellino rappresentano non soltanto un risultato clamoroso alla luce delle complicate premesse, vale a dire l’obbligo di schierare una formazione d’ emergenza, ma anche una iniezione di fiducia per il futuro, dato che dai giovani mandati in campo, così come dai giocatori di maggiore esperienza “adattatisi” però a ricoprire ruoli non usuali, è giunta una risposta comunque positiva.

Striscia biancorossa. Incerottati ma saldi

Nel terzo impegno casalingo di questo inizio campionato, in programma sabato 26, il Vicenza si ritrova davanti il Pescara di mister Oddo (e dell’ex Cocco): un impegno che non può non riportare alla mente i playoff dello scorso torneo, ma che soprattutto vede i biancorossi decimati da una pesante serie di infortuni.

Striscia biancorossa. Il progetto va avanti

Se nemmeno nella sconfitta (2-0) sul campo della “corazzata” Cagliari il Vicenza aveva sfigurato, il primo successo stagionale giunto al Menti contro l’Ascoli (3-0) ha ribadito che la squadra c’è, ed è in grado di dire la sua in un campionato, quello di Serie B, che a ogni giornata si dimostra tanto combattuto quanto imprevedibile.

Striscia biancorossa. Due trasferte con un unico obiettivo

Ci si attendeva la prima vittoria al Menti, e invece contro il Novara è giunta la seconda sconfitta consecutiva (0-2), frutto di una partita in cui il Vicenza – per ammissione stessa del mister Marino e di tutti i giocatori – ha lasciato parecchio a desiderare, specie nell’approccio mentale e nella velocità di manovra, tutte doti che gli avversari hanno invece sfoderato con efficacia.