STRISCIA BIANCOROSSA: DUE OCCASIONI PER RICONQUISTARE SERENITÀ

50 punti, dieci squadre sotto, un margine di cinque punti sulla zona “calda” e ancora due partite da disputare: è questa è la situazione del Vicenza dopo la quarantesima giornata del campionato e, soprattutto, dopo il pareggio su rigore (contestato) raggiunto in extremis nel match interno con il Pescara, un 2-2 che ha comunque lasciato scontenta la tifoseria.

STRISCIA BIANCOROSSA: RITORNO ALLA REALTÀ

Il Vicenza che questo sabato 7 scende in campo a Frosinone non insegue più il sogno di entrare in lizza per i playoff. È quanto recita il verdetto scaturito dall’ultima partita disputata al Menti, un 2 a 1 subìto dal Crotone in quella che doveva essere la giornata del rilancio.

STRISCIA BIANCOROSSA DERBY DA DIMENTICARE? NON SARÀ FACILE

Ci vorrà del tempo per digerire – soprattutto da parte dei tifosi – la pesante sconfitta patita dal Vicenza nel derby giocato in casa del Padova, un 4-1 che non ammette repliche e testimonia, al di là di episodi sfortunati come l’autogol che ha aperto la serata da incubo, come i biancorossi siano rimasti quasi assenti dalla gara, sbagliando praticamente tutto.

STRISCIA BIANCOROSSA: L’ULTIMO OBIETTIVO È LA QUOTA 56

La vittoria in trasferta a Trieste (con il 18° gol del bomber Abbruscato) ha riportato un po’ di sereno in casa biancorossa dopo le tribolate prestazioni dell’ultimo periodo. Raggiunta anche dal punto di vista aritmetico la certezza della permanenza in B anche nella prossima stagione, l’auspicio è che il congedo dal campionato in programma questa domenica 29 al Menti, dove arriverà un Empoli altrettanto privo di ulteriori obiettivi da raggiungere, si traduca in una partita piacevole, giocata senza eccessivi tatticismi, in grado soprattutto di riconciliare pubblico e squadra.