Striscia biancorossa. Due impegni tosti e ravvicinati

Fiducia ritrovata: è questa la sensazione emersa dal pareggio (1-1) ottenuto dal Vicenza sul difficile campo del Cesena. Perché, al di là del punto conquistato, è stata proprio la prestazione complessiva della squadra a risultare soddisfacente, tanto che la gara si è chiusa anche con un comprensibile filo di rimpianto per i due pali colti da Galano e Sampirisi nel finale, segno evidente che si è provato a vincere fino all’ultimo, pur avendo di fronte una formazione in lotta per la promozione.

Striscia biancorossa. Operazione rilancio da proseguire. Subito

“Serve una scintilla”, diceva mister Lerda prima della trasferta di Ascoli, e la scintilla si è accesa. La vittoria esterna (1-2) non solo ha rialzato il Vicenza in classifica dal penultimo al quartultimo posto, ma ha anche ridato morale a tutta la compagine biancorossa, attesa ora alla sfida casalinga di questo sabato 2 col Livorno per completare l’operazione rilancio.

Striscia biancorossa. Da Marino a Lerda: basterà?

Undici partite per risollevare le pericolanti sorti del Vicenza ed evitare la retrocessione: a inizio campionato, ben pochi avrebbero potuto immaginare uno scenario così allarmante, anche se, a onor del vero, il più esplicito di tutti era stato proprio mister Marino, parlando di salvezza come obiettivo stagionale.

Striscia biancorossa. A Crotone in cerca di punti

Quel che si dice un pareggio giusto. Il risultato di 0-0 tra Vicenza e Avellino è lo specchio fedele di una partita in cui non sono mancate le occasioni da una parte e dall’altra, con gli ospiti che hanno confermato di essere una formazione robusta e i biancorossi che ancora una volta sono stati costretti a rimandare l’appuntamento con la vittoria al Menti.

Striscia biancorossa. A Cesena per una sfida incrociata

Sì, il Vicenza c’è e se la giocherà fino alla fine. La conferma è venuta dalla vittoria sul Livorno (2-0), che non solo ha consentito di allungare su una diretta rivale, ma ha anche rappresentato il ritorno al successo tra le mura del Menti, dove si giocheranno quattro delle otto partite che ancora mancano alla fine del campionato.

Striscia biancorossa. Un trittico decisivo

Che la partita di martedì sera contro la Pro Vercelli rappresenti ora un autentico scontro-salvezza è fuor di dubbio. Ma la prestazione del Vicenza servirà soprattutto a capire quanto e come la squadra si sia calata in pieno nella mentalità di chi vuole a tutti i costi uscire dalle zone pericolose della classifica.