Lonigo, dal 16 al 19 ottobre va in scena la rievocazione storica “Leonicus”

Si è tenuta a Palazzo Pisani di Lonigo la conferenza stampa per la prentazione della seconda edizione di “Leonicus”: manifestazione culturale e rievocazione storica, ideata nel 2014, dal Comitato Storico “Il 1400 Leoniceno”. Nell’edizione, che si svolgerà a Lonigo dal 16 al 19 ottobre, sarà proposta, come novità, la” Battaglia delle due province” (quella di Vicenza e Verona) del 1242, in cui gli armati veronesi respinsero le truppe di Ezzelino da Romano a pochi chilometri dalle mura del Castello di Lonigo.
Il sindaco di Lonigo, Luca Restello, e il presidente della manifestazione, Luca Bolla, si sono detti entusiasti di questa rievocazione storica che vede unite, nella magia del “Leonicus”, le varie Associazioni, gli Enti Pubblici, le Scuole, le Aziende private e la cittadinanza per un unico scopo, quello di rilanciare culturalmente ed economicamente l’intero territorio geografico. Sono intervenuti anche Fiorenzo Greggio, presidente del Palio di Montagnana e il consigliere della Regione Veneto Marino Finozzi.
Lonigo, come altre città venete, era all’epoca murata. Il castello, come riportato da numerosi documenti, fu costruito dal Vescovo di Vicenza, all’inizio del X seco, su concessione dell’Imperatore Berengario I, per proteggere le popolazioni dalle frequenti incursioni degli Ungari. L’area fortificata leonicena era compresa fra l’ansa del Fiume Nuovo (Guà) ad ovest ed a nord, e il Fiumicello ad est. Entro detto perimetro erano situati due fortilizi: il Castello Calmano o Castellaccio o Maior ed il Castel Giuncoli. Tale complesso occupava una posisione strategica importante, crocevia fa le città di Padova, Verona e Vicenza.
Anche in tempi anteriori alla costruzione del castello, Lonigo era denominato con il nome di Leonicus. Il nome è da collegarsi, con tutta probabilità, ed una delle famiglie romane “Leonicenae o Leonicenses”, riportate nel Corpus Inscriptionum Latinorum. Molti sono i reperti che attestano l’origine romana di Lonigo come la bella lapide in marmo di Verona di Publio Cetronio, murata nell’atrio dell’antica sede municipale.

PRESIDENZA/GIUNTA ESECUTIVA

PRESIDENTE PROVINCIALE
Agostino Bonomo

VICE PRESIDENTE PROVINCIALE
Gianluca Cavion

ASSESSORI
Luigino Bari
Nerio Dalla Vecchia
Carla Lunardon
Cristian Veller
Sandro Venzo

CONSIGLIO DIRETTIVO

PRESIDENTI MANDAMENTALI
ARSIERO – Nerino Menegolli
ARZIGNANO / MONTECCHIO MAGGIORE – Ruggero Camerra
ASIAGO – Roberto Stella
BARBARANO VICENTINO – Marisa Giorio
BASSANO DEL GRAPPA – Sandro Venzo
LONIGO – Luigino Bari
MALO – Valerio Torresan
MAROSTICA – Felice Baggio
NOVENTA VICENTINA – Riccardo Barbato
SCHIO – Nerio Dalla Vecchia
THIENE – Andrea Piovan
VALDAGNO – Gianluca Cavion
VICENZA – Maurizio Facco

RAPPRESENTANTI MANDAMENTALI
BASSANO DEL GRAPPA – Francesco Bisinella
VICENZA – Luigi Mandruzzato, Andrea Rizzato, Ezio Zerbato

RAPPRESENTANTI PROVINCIALI DI SISTEMA
ALIMENTAZIONE – Ruggero Garlani
ARTIGIANATO ARTISTICO – Maria Teresa Maroso
BENESSERE – Valeria Sylvia Ferron, Renata Scanagatta
CASA – Dario Dalla Costa, Giovanni Lovato, Claudio Manozzo Corà, Maurizio Girolamo Peruffo, Leonardo Sandri
COMUNICAZIONE – Cristian Veller
LEGNO E ARREDO – Giancarlo Gili
MOBILITA’ – Fabrizio Argenta, Roberto Cazzaro
MODA – Carla Luigina Lunardon
PRODUZIONE – Maurizio Concato, Arnaldo Luigi Guglielmini, Dario Ruaro

PRESIDENTE MOVIMENTO DONNE IMPRESA
Paola Zanotto

PRESIDENTE MOVIMENTO GIOVANI IMPRENDITORI
Alberto Facchin

PRESIDENTE FIDI NORDEST
Luigino Bari

PRESIDENTE CESAR
Carlo Pellegrino

PRESIDENTE SPAVI
Claudio Miotto

DIRETTORE GENERALE
Pietro Francesco De Lotto

PRESIDENTI PROVINCIALI DI CATEGORIA

ABBIGLIAMENTO E ACCESSORI MODA – Luca Massimiliano Bortolotto
ACCONCIATORI – Renata Scanagatta
AFFINI EDILIZIA – Claudio Manozzo Corà
ARREDO – Paola Zanotto
ARTI SANITARIE – Gio Batta Zanin
CARROZZIERI – Roberto Cazzaro
CERAMICA E VETRO – Maria Teresa Maroso
COMUNICAZIONE – Silvia Pasquariello
CONCIA E LAVORAZIONE DELLE PELLI – Adriano Boller
CHIMICA E PLASTICA – Arnaldo Luigi Guglielmini
DIPINTORI – Thomas Fantin
EDILI – Giovanni Lovato
ELETTRICISTI E ANTENNISTI – Leonardo Sandri
ELETTROMECCANICA – Maurizio Concato
ESTETICA – Valeria Sylvia Ferron
FOTOGRAFI – Roberta Cozza
ICT – Cristian Veller
IMPRESE DEL VERDE – Stefania Dal Maistro
IMPRESE DI PULIZIA – Loris Merlo
LEGNO – Luigi Sella
MARMO E PIETRA – Graziano Boschetto
MECCANICA – Ezio Zerbato
MECCANICI E AFFINI – Fabrizio Argenta
METALLI PREZIOSI – Onorio Zen
MOVIMENTO TERRA – Maurizio Girolamo Peruffo
OPERE METALLICHE IN FERRO E PVC – Dario Ruaro
PANIFICATORI – Ruggero Garlani
PASTICCERI E GELATIERI – Oliviero Olivieri
POSA PAVIMENTI – Simone Res
PRODOTTI ALIMENTARI VARI – Carlo Zampieri
PULISECCO – Carla Luigina Lunardon
RESTAURO E ARTI VARIE – Alberto Finozzi
RISTORANTI E BAR – Christian Malinverni
SERRAMENTISTI – Giancarlo Gili
TERMOIDRAULICI E ALTRI INSTALLATORI – Dario Dalla Costa
TIPOGRAFI E STAMPATORI – Stefano Dal Maso
TRASPORTO MERCI – Igor Sartori
TRASPORTO PERSONE – Willy Rodolfo Della Valle

DIRIGENTI VICENTINI IN CONFARTIGIANATO REGIONALE E NAZIONALE

Turismo: scoprire i Colli Berici

Fare del turismo non vuol dire andare lontano da casa. Uno dei posti da scoprire, ricchi di curiosita, è anche Alonte, a sud dei Colli Berici, dolci colline, che degradano verso la pianura veneta, una zona geografica molto importante per la produzione di vini pregiati e siti archeologici.

Trentacinque confraternite europee a Verona per il Primo Capitolo Internazionale

In una splendita giornata di sole, si sono incontrate a Verona trentacinque confraternite, provenienti da Portogallo, Spagna, Belgio e Italia. L’incontro nella città scaligera aveva lo scopo di far partecipare queste associazioni al Primo Capitolo Internazionale, in occasione del 36° anniversario dalla Confraternita Veronese del “Bon Cuciar”.

Tonezza del Cimone ha ospitato un incontro con Julia Dobrovolskaja, scrittrice e traduttrice russa

Julia Dobrovolskaja

In un caldo pomeriggio estivo, nell’ombroso giardino della Biblioteca Civica di Tonezza del Cimone, si è tenuto un insolito quanto interessante incontro, previsto dal Calendario Culturale del Comune, con la scrittrice e traduttrice russa Julia Dobrovolskaja, che da molti anni trascorre le sue vacanze in quei luoghi di Fogazzariana memoria.

Accademia Olimpica di Vicenza, Accademia Galileiana di Padova e Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona insieme per un convegno sulla Grande Guerra a Vicenza martedì 19 e mercoledì 20 maggio

L'immagine simbolo del convegno, opera di Achille Beltrame

Tre storiche Accademie venete – l’Olimpica di Vicenza, come capofila, la Galileiana di Padova e quella di Agricoltura Scienze e Lettere di Verona – riunite per proporre a Vicenza, martedì 19 e mercoledì 20 maggio, un convegno di studi che guarderà al primo conflitto mondiale, nel centenario del suo svolgimento, da un punto di vista inconsueto.

L’oro di Breganze: il Torcolato

Il sole, imprigionato nei torcoli dell’uva Vespaiola, è uscito con tutta la sua forza, illuminando la volta celeste, nella giornata dedicata alla Prima della spremitura del Torcolato, accompagnando per l’intero giorno una serie di iniziative culturali che  hanno coinvolto tutto il territorio Breganzese.