SERVIZI PER IL SISTEMA CASA

ATTESTAZIONE S.O.A.
Per la partecipazione alle gare di appalto al di sopra dei 150.000 euro, soglia prevista dal D.P.R. 34 del 2000, è necessario attestare la propria azienda con la presentazione di particolari documenti a società autorizzate dal Ministero dei LL.PP. (le S.O.A.).
Il servizio di consulenza per l’ottenimento dell’attestazione è gratuito e dà la possibilità, in un primo momento, di valutare se la propria attività potrà ottenere il certificato S.O.A. e, in un secondo momento, di avere un aiuto nella predisposizione dei documenti necessari.

In particolare, l’offerta comprende:

  • consulenza sulle caratteristiche necessarie per arrivare alla certificazione:
  • aiuto tecnico per la raccolta del materiale e della documentazione.

PRATICHE PER L’APERTURA DEI CONTATORI GAS (per Installatori di impianti termici)
La Delibera 40/04 dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas ha previsto la compilazione di specifici documenti per ottenere l’apertura di contatori di gas per le nuove utenze. Le imprese del settore possono trovare il necessario supporto sia per quanto concerne la consulenza sugli adempimenti obbligatori, sia per la redazione della modulistica .
In particolare, l’offerta comprende:

  • consulenza sulla normativa specifica in riferimento alla Delibera 40/04;
  • servizio di compilazione degli allegati obbligatori per l’ottenimento delle aperture gas.

Il Servizio “Aperture Contatori Gas” è stato concepito con lo scopo di aiutare le imprese ad affrontare in modo completo e preciso tutte le necessarie operazioni.

L’adesione al servizio può essere data scegliendo tra due opzioni:

  • l’azienda può chiedere la verifica della pratica, in forma gratuita, compilata dal titolare dell’attività;
  • l’azienda può inviare via fax o e-mail oppure recapitare direttamente a mano le specifiche dell’impianto per il quale è chiesto il nuovo contatore e poi ritirare, nel giro di tre giorni lavorativi, i moduli compilati direttamene presso la sede mandamentale dell’Associazione più vicina.
 
PER INFORMAZIONI

CONFARTIGIANATO VICENZA
AREA STRATEGIA D’IMPRESA E DI MERCATO
Via E. Fermi, 134 – 36100 Vicenza
Tel. 0444.168436 / Fax 0444.392497
E-mail: servizi.casa@confartigianatovicenza.it

SERVIZI PER IL SETTORE ALIMENTARE

A fronte delle vigenti normative in materia di igiene dei prodotti alimentari, le imprese del settore possono trovare il necessario supporto sia per quanto concerne la consulenza sugli adempimenti obbligatori sia per il monitoraggio, costante nel tempo, sulla conformità delle procedure interne adottate.
In particolare, l’offerta dei servizi comprende:

  • consulenza sulla normativa specifica del settore alimentare;
  • servizio di elaborazione di Piani di Autocontrollo Igienico (HACCP);
  • Servizio CIC – Controllo Igienico Continuo.

Il SERVIZIO CIC è stato concepito con lo scopo di aiutare le imprese ad affrontare in modo completo e coordinato tutte le necessarie prescrizioni. Infatti prevede:

  • la verifica dell’idoneità di locali e attrezzature in conformità alle norme di tutela igienico sanitaria;
  • la verifica che il sistema HACCP sia effettivamente operante e l’apporto di eventuali revisioni;
  • l’effettuazione delle analisi di laboratorio;
  • la consulenza on line in orario d’ufficio e la comunicazione di eventuali variazioni normative;
  • la verifica della corretta gestione di altri adempimenti (etichettatura dei prodotti, adeguatezza delle autorizzazioni sanitarie);
  • la verifica degli adempimenti in materia di rintracciabilità dei prodotti ed etichettatura;
  • l’assistenza nell’adeguamento alle norme di igiene e sicurezza;
  • l’assistenza personalizzata nella gestione della sicurezza negli ambienti di lavoro e di prevenzione incendi (se richiesta).

L’adesione al Servizio CIC può essere data scegliendo tra due opzioni. L’azienda può chiedere un sopralluogo in cui viene simulata una visita ispettiva con il controllo, assieme all’imprenditore, se nell’azienda tutto sia a posto o se si debbano adottare dei correttivi. La seconda opzione prevede, invece, la richiesta di un controllo periodico e regolare durante l’anno (dalle due alle quattro visite annuali), con possibilità di ottenere consulenze telefoniche veloci per situazioni urgenti e inaspettate.

Sarà questa un’opportunità anche per mettere in risalto l’affidabilità dell’impresa: gli aderenti al Servizio CIC, nella versione con controllo periodico in corso d’anno, riceveranno infatti materiale informativo (vetrofania e attestato) da esporre al pubblico, in modo che i clienti sappiano che l’azienda garantisce il CONTROLLO IGIENICO CONTINUO della propria produzione.

 

PER INFORMAZIONI

CONFARTIGIANATO VICENZA
AREA STRATEGIA D’IMPRESA E DI MERCATO
Via E. Fermi, 134 – 36100 Vicenza
Tel. 0444.168334 – 392427 / Fax 0444.392497
E-mail: servizi.alimentari@confartigianatovicenza.it

AREA STRATEGIA D’IMPRESA E DI MERCATO E CATEGORIE DI MESTIERE

Quarantasette Mestieri costituiti all’interno di quindici Categorie, una Sezione Estero, un Ufficio Aggregazioni, un Centro Studi, un Ufficio Progetti di Sistema e uno di Territorio e Urbanistica: tutte queste realtà trovano un punto di riferimento e di coordinamento nell’Area Strategia d’Impresa e di Mercato.

L’Area si preoccupa di conoscere le problematiche delle Categorie e dei relativi Mestieri e di attuare interventi di tutela e promozione delle singole Categorie con iniziative capaci di rispondere ai bisogni delle aziende e destinate a farle crescere dal punto di vista sociale, economico e professionale.
Per agevolare questa funzione e con lo scopo, inoltre, di fornire il necessario supporto a esigenze trasversali e maggiormente orientate al rapporto con i mercati di riferimento, le Categorie sono raggruppate in Sistemi di mercato.

Alla conoscenza della legislazione, delle normative e degli adempimenti specifici di un mestiere, l’Area Strategia d’Impresa e di Mercato affianca una costante e quotidiana attività in grado di leggere ed interpretare gli scenari, le scelte strategiche e le dinamiche di sviluppo.
Coordina l’attività delle diverse Categorie trasformando le indicazioni degli organi direttivi in momento operativo, attiva inoltre interventi politico-economici nel territorio con iniziative a difesa degli interessi dell’artigianato e della piccola impresa.

L’attività, può essere così riassunta:

  • Informazione e consulenza alle singole imprese associate sulle novità normative di settore e assistenza diretta per i principali adempimenti legislativi.
  • Attivazione di specifici servizi diretti alle Categorie e consulenza mirata ad usufruire di incentivi di legge con compilazione pratica delle domande.
  • Con la collaborazione dell’Ufficio Aggregazioni, studio e progettazione di iniziative di sviluppo e cooperazione quali consorzi e gruppi di acquisto, marchi di qualità.
  • Realizzazione di strumenti operativi adeguati alle aziende associate (rilevazioni prezzi, analisi dei costi, cataloghi, pubblicazioni di settore, manuali operativi).
  • Organizzazione di incontri, sia di carattere tecnico che imprenditoriale, di convegni e seminari per l’approfondimento di particolari problematiche.
  • Raccolta di dati e avvio di indagini e studi di settore.
  • Promozione di iniziative a favore dei valori culturali e sociali dell’artigianato.
  • Rappresentanza istituzionale delle Categorie all’interno di commissioni, di comitati tecnici e di Enti pubblici quali la Camera di Commercio, la Provincia, gli Enti locali, la Fiera.
  • Operazioni pubblicitarie veicolate sui principali organi di informazione, organizzazione di iniziative di immagine, promozione commerciale, di indicazioni di mercato.
  • Convenzioni con enti, aziende e associazioni di consumatori.
  • Partecipazione e collegamento con l’attività delle Categorie organizzate dalla Confartigianato a livello regionale, nazionale ed europeo.

Il rapporto personalizzato con un “esperto” della Categoria, capace di essere soprattutto agente primario dello sviluppo organizzativo e associativo, offre all’azienda l’opportunità di venire a conoscenza di notizie, informazioni ed indicazioni tali da orientare il proprio processo produttivo verso obiettivi più definiti e certi e di pensare quindi al proprio futuro con più fiducia e determinazione.
E proprio la conoscenza delle specifiche esigenze espresse dalle imprese in funzione delle singole attività svolte ha consentito all’Associazione di attivare e quindi rendere disponibili agli associati appositi servizi illustrati qui di seguito.

 

PER INFORMAZIONI

CONFARTIGIANATO VICENZA
AREA STRATEGIA D’IMPRESA E DI MERCATO
Via E. Fermi, 134 – 36100 Vicenza
Tel. 0444.392323 – 305 – 452 / Fax 0444.168334
E-mail: categorie@confartigianatovicenza.it

REALTA’ TERRITORIALE

Il territorio provinciale è stato suddiviso in tredici Mandamenti (vedi elenco sedi) che raggruppano Comuni di un’area omogenea. In ciascuno di essi sono presenti una sede mandamentale e, talvolta, ulteriori uffici comunali di Confartigianato Vicenza (vedi elenco sedi).
La presenza sul territorio dell’Associazione è sicuramente necessaria a far sì che le scelte delle Amministrazioni locali tengano conto delle esigenze e dei problemi specifici dell’artigianato, cosa indispensabile anche per tutelare diritti e interessi dei singoli artigiani.
Confartigianato Vicenza, dalla sua costituzione, ha sempre avuto presente questa esigenza e si è quindi dotata di una capillare rete di rappresentanza attraverso la quale riesce a raccogliere le esigenze, sviluppare azioni, difendere interessi complessivi e particolari del comparto.
E’ una struttura che consente al singolo associato di partecipare alla vita associativa e di contribuire, con il suo apporto, al miglioramento e allo sviluppo delle condizioni operative e ambientali che interessano la sua azienda.

L’attività mandamentale, sinteticamente, si sviluppa in:

  • iniziative di informazione e manifestazioni socio-culturali sia a livello provinciale che locale (Mandamento) per la promozione e la valorizzazione del ruolo sociale dell’artigiano;
  • attività di gestione dei rapporti con l’Ente pubblico (Comuni, Provincia, ecc.) per portare le esigenze del comparto, incidere sulle scelte locali, collaborare nella definizione delle politiche che coinvolgono le attività artigiane;
  • divulgazione delle provvidenze a sostegno dell’artigianato promosse dagli Enti pubblici locali, provinciali, regionali, nazionali e comunitari e conseguente elaborazione di progetti e assistenza alle imprese;
  • azioni di raccolta delle esigenze complessive del comparto artigiano al fine di orientare meglio l’attività dell’Associazione secondo i bisogni espressi dalle imprese;
  • rappresentanza istituzionale presso organismi di programmazione economica come “forum di interessi”, Camera di Commercio, comitati, ecc..

I Mandamenti sono inoltre interpreti, unitariamente, della politica generale e delle linee operative dell’Organizzazione, alla cui definizione partecipano attraverso il contributo degli Organi di rappresentanza previsti dallo Statuto dell’Associazione.