PRESENTAZIONE “SETTIMANA DELL’ARTIGIANATO 2006”

_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
09/03/2006PRESENTAZIONE "SETTIMANA DELL’ARTIGIANATO 2006"_x000D_
Otto eventi in calendario dal 12 marzo al 3 aprile imperniati su temi che vanno dallo sviluppo all’innovazione, dalla cultura all’imprenditoria femminile, dalla scuola alla creatività: sono questi i filoni lungo i quali si muove la Settimana dell’Artigianato 2006, tradizionale manifestazione che l’Associazione Artigiani della provincia di Vicenza organizza annualmente, con il patrocinio della Camera di Commercio di Vicenza e il contributo della Banca Popolare di Vicenza, per testimoniare la presenza economica e sociale del settore, offrendo al pubblico stimolanti occasioni d’incontro e di dibattito.La serie degli appuntamenti si aprirà domenica 12 marzo a Vicenza, nella chiesa di S. Pietro, con la messa in vista della ricorrenza di San Giuseppe Artigiano, patrono della categoria. Il rito – che avrà inizio alle 10.30 – verrà celebrato da mons. Piero Lanzarini, vicario generale del vescovo di Vicenza, e accompagnato dalle musiche del Coro Polifonico Santa Cecilia di Piazzola sul Brenta.Martedì 14 marzo sarà la volta di Asiago, con un incontro in programma – alle ore 11 – nella Sala Consiliare del Municipio per illustrare un progetto di grande interesse: il completamento del percorso ciclistico ricavato sul sedime dell’antica "Strada del Trenino" – finora realizzato nel tratto da Asiago a Campiello – sino alla pianura, ovvero a Piovene Rocchette. Un’operazione che avrebbe risvolti importanti dal punto di vista turistico e promozionale, in grado al tempo stesso di dar vita a un "ecomuseo" sulla storia della vecchia linea ferroviaria e degli eventi della Grande Guerra a essa collegati.Mercoledì 15 marzo sarà la giornata dedicata alla scuola: nella sala riunioni della sede provinciale Assoartigiani a Vicenza è infatti in programma – alle ore 10 – la premiazione del concorso "L’artigianato del tuo paese" riservato alle medie del Vicentino, che ha visto quest’anno oltre duecento studenti e una ventina di insegnanti impegnarsi nella realizzazione di ricerche ed elaborati sul tema del bando. Al concorso, giunto alla sua dodicesima edizione, da tre anni si affianca anche il "Premio Speciale Legno" messo in palio dalle imprese del settore.Venerdì 17 marzo salirà invece alla ribalta il Gruppo Donne Impresa che, proseguendo nella serie dei suoi convegni dedicati ad argomenti di attualità, affronterà stavolta il tema "Il pensiero femminile: valore e risorsa per l’economia europea". Il dibattito, che si svolgerà a Villa Tacchi di Gazzo Padovano dalle ore 17, avrà modo di allargare la discussione anche a uno scenario più vasto di quello del nostro continente, e segnatamente ai rapporti con il Medio Oriente, grazie alla presenza di Lilli Gruber, invitata a parlare del suo recente libro "Chador".La prima delle tre mostre previste dalla Settimana dell’Artigianato 2006 aprirà invece i battenti nel pomeriggio di sabato 18 marzo al Palazzo delle Opere Sociali in Piazza Duomo a Vicenza, e non mancherà già dal titolo – ovvero "La sartoria vicentina incontra il cinema" di suscitare particolare attenzione. Visitandola, infatti, il pubblico non scoprirà soltanto i raffinati capi realizzati dagli atelier di tutta la provincia per la prossima stagione primavera-estate, ma anche una serie di costumi che i sarti hanno confezionato per il film "Un atto d’amore" girato lo scorso anno da Antonio Baldo e Stefano Viero. E subito dopo l’inaugurazione della mostra, prevista per le ore 18 di sabato 18, i presenti potranno seguire la proiezione della pellicola, imperniata sulla storica vicenda di Tommaso Moro nell’Inghilterra del Cinquecento. La rassegna rimarrà poi aperta sino al 2 aprile.Domenica 19 marzo, alla Sala Palladio della Fiera di Vicenza con inizio alle 10.30, verranno proclamati i nuovi dieci Maestri Artigiani e i tre Dirigenti e due Pensionati Benemeriti dell’Assoartigiani, tornando quindi a rendere omaggio a quindici figure di imprenditori che hanno non solo dedicato la propria vita all’azienda e alla categoria, ma hanno anche contribuito alla crescita civile avviando al lavoro decine di giovani. In quella che sarà la 44a edizione della premiazione, la novità sarà rappresentata dal riconoscimento "Fedeltà all’Impresa" attribuito a cinque dipendenti di ditte artigiane. E non mancherà l’ormai consueta consegna del premio "L’Artigianato fa Scuola" riservato alle aziende distintesi in accoglienza didattica a studenti e insegnanti.Una significativa finestra sull’evoluzione tecnologica di cui oggi è protagonista la piccola impresa vicentina sarà quella che si aprirà poi da venerdì 24 marzo a Schio con "InnovArti. Artigianato e innovazione ci mostrano il futuro", che occuperà gli spazi di Palazzo Fogazzaro con un allestimento multimediale di forte impatto avveniristico. Rappresenteranno vari settori della produzione e dei servizi gli stand delle aziende presenti, in modo da testimoniare in concreto quali livelli d’eccellenza siano riscontrabili nel nostro territorio sul fronte dell’innovazione. La rassegna, che si protrarrà fino al 2 aprile, sarà anche meta di visite degli studenti degli istituti tecnici e verrà corredata da una serie di convegni in grado di spaziare dal confronto con le istituzioni, per il necessario supporto da fornire alle aziende, a testimonianze sugli sportelli on-line delle pubbliche amministrazioni, sino ai temi della tutela ambientale e del risparmio energetico.La Settimana dell’Artigianato 2006 avrà infine come sigillo l’inaugurazione, il 25 marzo a Lonigo, dell’ottava edizione di "Pietrarredo", l’esposizione che in Piazza Garibaldi allinea quanto di meglio i laboratori della Pietra di Vicenza sono attualmente in grado di proporre al mercato in tema di arredamento – interno ed esterno – e di arredo urbano, offrendo soluzioni e idee capaci di collegare l’antico e il moderno. Il tipico percorso all’aperto, ammirabile fino al 3 aprile, verrà quest’anno arricchito dalla presenza di manufatti artistici in ferro battuto, aumentando ancor più l’attrattiva di un evento che si è ormai conquistato un posto di primo piano nello scenario della Fiera Campionaria leonicena.

UNIT UNIONE IMPRESE TECNOLOGICHE E’ IL NUOVO CONSORZIO PER LE FILIERE DELL’IMPIANTISTICA E DELL’ EDILIZIA DI VICENZA

_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
02/03/2006UNIT UNIONE IMPRESE TECNOLOGICHE E’ IL NUOVO CONSORZIO PER LE FILIERE DELL’IMPIANTISTICA E DELL’EDILIZIA DI VICENZA_x000D_
Promosso dall’Associazione Artigiani di Vicenza, è nato il consorzio Unit (Unione Imprese Tecnologiche) che raggruppa alcune imprese delle filiere dell’impiantistica e dell’edilizia. La nuova realtà parte dal presupposto che la piccola impresa, ben radicata e diffusa capillarmente, nonché specializzata e affidabile, costituisca il presupposto per rispondere con efficacia ed efficienza alle nuove esigenze della committenza, facendo anche fronte alla concorrenza delle ditte straniere.L’intenzione dei giovani imprenditori che compongono Unit è quindi quella di creare relazioni strategiche a medio e lungo termine condividendo obiettivi, risorse, schemi e regole concordate, in un’ottica di integrazione e ottimizzazione tra servizi diversi. Nel corso degli incontri che hanno preceduto la sottoscrizione dell’atto costitutivo, infatti, le imprese hanno potuto valutare i cambiamenti in atto nei settori d’interesse, le opportunità che si presentano, l’importanza e il vantaggio di lavorare assieme, le caratteristiche e le finalità di un progetto che mette a disposizione del cliente un "servizio globale". In pratica il Consorzio ha come finalità quella di offrire un servizio "chiavi in mano" al cliente che potrà contare su una serie di maestranze qualificate (elettricisti, idraulici, edili, pavimentisti, dipintori…) tra loro coordinate. Al Consorzio potranno rivolgersi tanto soggetti pubblici (amministrazioni, enti e società) quanto i privati (centri commerciali, istituti di credito, immobiliaristi, grosse industrie) che avranno quale unico interlocutore un direttore tecnico del Consorzio in grado di valutare i carichi di lavoro, organizzare la tempistica degli interventi, garantirne la qualità. Non solo, grazie alla forza del gruppo Unit potrà anche procedere all’acquisto collettivo di materiali abbattendone i costi; il che, per il committente, si tradurrà in ulteriore risparmio. Il Consorzio inoltre parteciperà alle gare di appalto che troppo spesso vedono vincitrici realtà imprenditoriali di altre zone, o prendere avvio una onerosa e diseconomica gestione parzializzata. Unit invece, forte di una logica del muove dal concetto di "global service", può offrire anche in questo campo servizi integrati, efficaci e tempestivi. Senza dimenticare che vincere un appalto nella realtà di riferimento significa anche contribuire al benessere locale creando, per esempio, occupazione e crescita delle competenze.A supporto delle aziende consorziate la sede operativa diretta da Valter Fasolato (in via Cà Balbi a Vicenza) potrà provvedere a ulteriori servizi quali: progettazione e direzione lavori; addestramento e specializzazione della manodopera necessaria (ora attestata alle 90 unità). Soddisfazione per la nascita di Unit, alla cui guida è stato designato Giorgio Colombara, è stata espressa dal presidente provinciale dell’Assoartigiani, Giuseppe Sbalchiero, che vede concretizzarsi nel nuovo Consorzio quell’aggregazione e quello spirito di squadra che rappresentano la futura chiave di volta per l’artigianato del Nord-Est, così come sottolineato nel corso dell’assemblea generale dei soci svoltasi a dicembre.Intanto i primi risultati non si sono fatti attendere: già altre imprese hanno chiesto di poter aderire a Unit, mentre il gruppo vanta già una recente relazione con la base americana di Vicenza.

PROSEGUONO GLI INCONTRI DELLA “SCUOLA PER GENITORI”: VENERDI’ 24 APPUNTAMENTO CON IL PROF. GUSTAVO CHARMET

_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
22/02/2006PROSEGUONO GLI INCONTRI DELLA "SCUOLA PER GENITORI": VENERDI’ 24 APPUNTAMENTO CON IL PROF. GUSTAVO CHARMET_x000D_
Proseguono gli appuntamenti della Scuola per Genitori promossa dall’Associazione Artigiani di Vicenza per famiglie e insegnanti.Venerdì 24 febbraio sarà ospite alla Sala Palladio della Fiera, a partire dalle 20.30, il prof. Gustavo Charmet, che affronterà il tema "I silenzi dell’adolescenza", sviluppando alcuni aspetti delle sue numerose pubblicazioni in materia.Gustavo Pietropolli Charmet, laureato in Medicina a Padova, ha proseguito poi il suo percorso con una specializzazione in Psichiatria a Milano. Nel corso delle sue esperienze professionali rientrano quella primario di psichiatria all’Istituto Pini di Milano e la docenza universitaria in Psicologia Dinamica, sempre a Milano. Tra gli incarichi ricoperti da Charmet rientrano la direzione della Scuola di Specializzazione in Psicologia del Ciclo di vita, la presidenza dell’Istituto di Analisi dei Codici Affettivi "Minotauro" e del "Centro aiuto famiglia e al bambino maltrattato"; è inoltre responsabile scientifico dell’associazione "L’Amico Charly" e direttore scientifico della collana di Franco Angeli Editore "Adolescenza, educazione, affetti".

IL CONCRETO SOSTEGNO DELL’ASSOARTIGIANI DI VICENZA ALL’ISTRUZIONE DEI GIOVANI STUDENTI DI CAPO VERDE

_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
16/02/2006IL CONCRETO SOSTEGNO DELL’ASSOARTIGIANI DI VICENZA ALL’ISTRUZIONE DEI GIOVANI STUDENTI DI CAPO VERDE_x000D_
Una delegazione dell’Associazione Artigiani vicentina guidata dal presidente provinciale Giuseppe Sbalchiero si è recata a Capo Verde (isola di Santiago) per siglare un protocollo di intenti con il locale Ministero dell’Educazione e Valorizzazione delle Risorse Umane al fine di fornire i libri di testo utilizzati nelle scuole superiori capoverdine.Il contatto tra l’Associazione di Vicenza e il Ministero di Capo Verde è stato promosso da padre Antonio Fasano, fondatore di una missione nell’isola di Fogo (una delle nove che compongono l’arcipelago) e che conosce bene problematiche e difficoltà che ancora ostacolano lo svolgimento del regolare percorso scolastico di giovani e giovanissimi di Capo Verde, che costituiscono la stragrande maggioranza della popolazione. Ora, grazie al Protocollo, l’Assoartigiani potrà realizzare e fornire i libri di testo di "Lingua Portoghese", "Matematica", "Introduzione all’Economia" e "Uomo e Ambiente", destinati al primo e secondo ciclo della scuola superiore.Soddisfazione per l’accordo è stata espressa sia da Giuseppe Sbalchiero che da Ottavio Tavares, segretario generale del Ministero dell’Educazione e Valorizzazione delle risorse umane, che hanno auspicato di poter promuovere altre iniziative. In effetti, con questa prima missione sono già state tracciate alcune linee direttrici in grado di ispirare un allargamento della cooperazione avviata tra l’Assoartigiani e il Ministero dell’Educazione capoverdino.In primo luogo, l’Associazione berica predisporrà un’offerta relativa alla fornitura dei libri di testo richiesti dal Ministero per la Scuola Primaria (ben 140.000 volumi); in secondo luogo gli artigiani vicentini, verificata la possibilità di accedere a programmi europei finalizzati a supportare tali forme di cooperazione, potranno fornire l’assistenza tecnica per la realizzazione di una tipografia presso il Ministero dell’Educazione, permettendo così al governo di Capo Verde di acquisire una maggiore autonomia nella concretizzazione dei programmi scolastici.Nel corso della missione la delegazione vicentina ha visitato anche numerose scuole di Praia (capitale dell’arcipelago), compreso l’ISE (Istituto Superiore di Educazione), corrispondente al nostro triennio universitario, e ha così potuto verificare direttamente lo stato di difficoltà che attualmente affligge il sistema scolastico capoverdino, in particolare per quanto riguarda il funzionamento delle scuole elementari. Successivamente gli artigiani si sono recati all’isola di Fogo, dove sono stati accolti presso la missione di padre Fasano.Con questa nuova iniziativa ancora una volta l’Assoartigiani vicentina conferma la sua sensibilità sui temi della cooperazione internazionale e l’impegno per il miglioramento delle condizioni economico-sociali di Paesi meno fortunati. "Si tratta di iniziative che affermano lo spirito di solidarietà tipico della cultura e dell’essere artigiano che l’Associazione vicentina cerca di promuovere e diffondere nel mondo da sessant’anni a questa parte, conciliandolo con le opportunità di business che la presenza sui mercati internazionali può offrire alle aziende associate", commenta il presidente Sbalchiero.

ANCHE L’ASSOARTIGIANI TRA I PROTAGONISTI DOMENICA 19 DELLA GIORNATA ECOLOGICA A VALDAGNO

_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
15/02/2006ANCHE L’ASSOARTIGIANI TRA I PROTAGONISTI DOMENICA 19 DELLA GIORNATA ECOLOGICA A VALDAGNODomenica 19 febbraio anche il Mandamento Assoartigiani di Valdagno, assieme alle categorie Edili e Installatori e Riparatori di Impianti, accogliendo l’invito del Comune parteciperà alla giornata dedicata alle problematiche ecologiche, particolarmente sentite in questa stagione in cui l’incidenza delle polveri sottili raggiunge livelli preoccupanti.Gli artigiani allestiranno un "Info Point" per fornire ai cittadini informazioni relative alle necessarie verifiche degli impianti gas e al periodico controllo delle caldaie: saranno presenti dalle 14 alle 18, presso il punto di ritrovo dell’Associazione allestito in Piazza del Comune, alcuni tecnici che avranno il compito di spiegare quali interventi devono essere eseguiti e con quale frequenza si devono effettuare la pulizia della caldaia e le relative analisi di combustione. Gli artigiani saranno inoltre a disposizione per illustrare al pubblico le relative normative sul tema e dare utili suggerimenti per un uso corretto degli impianti domestici. E ci sarà anche la possibilità di richiedere informazioni in merito alle novità in materia di impianti fotovoltaici e per quanto attiene le normative sul risparmio energetico e sull’isolamento degli edifici.

PER “UN RESTAURO A REGOLA D’ARTE”: PUBBLICATA LA PRIMA GUIDA DEI RESTAURATORI DELL’ASSOARTIGIANI DI VICENZA

_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
13/02/2006PER "UN RESTAURO A REGOLA D’ARTE": PUBBLICATA LA PRIMA GUIDA DEI RESTAURATORI DELL’ASSOARTIGIANI DI VICENZAOltre che nella sede provinciale e in quelle mandamentali dell’Associazione Artigiani di Vicenza, la nuova guida "Un restauro a regola d’arte" è disponibile in questi giorni anche a SpazioCasa nei padiglioni occupati in Fiera dalla Collettiva Artigiana. Valorizzare i restauratori artigiani e la loro professionalità: questo è l’obbiettivo che il Consiglio di Mestiere Assoartigiani si è prefisso di raggiungere attraverso la guida degli artigiani che operano nel campo del restauro ligneo e pittorico, la prima del suo genere, realizzata con il contributo della Camera di Commercio di Vicenza.Ogni azienda del settore compare nella guida con una serie di informazioni sul tipo di attività eseguita, sulla documentazione fornita ai clienti, sugli anni di esperienza. Tutte notizie utili per permettere al consumatore una selezione accurata del proprio "restauratore di fiducia". La maggior parte delle trentasette aziende presenti nella pubblicazione è specializzata nel restauro di mobili; non mancano tuttavia i restauratori di serramenti e pavimenti in legno, di dipinti, di statue, di cornici, anche di strumenti musicali. La guida contiene inoltre alcuni testi informativi e divulgativi sull’arte del restauro, sul mobile e i suoi principali stili."L’ auspicio è che il successo dell’iniziativa presso la clientela possa premiare quanti hanno collaborato per rendere possibile la realizzazione della guida", affermano Martino Pesavento, presidente della categoria legno, e Luigi Miazzo, capo consiglio restauratori.

CON LA “COLLETTIVA” L’ASSOARTIGIANI DI VICENZA A SPAZIOCASA CON IL MEGLIO DELLA PRODUZIONE ARTIGIANALE PER L’ABITAZIONE

_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
08/02/2006CON LA "COLLETTIVA" L’ASSOARTIGIANI DI VICENZA A SPAZIOCASA CON IL MEGLIO DELLA PRODUZIONE ARTIGIANALE PER L’ABITAZIONE_x000D_
Anche l’Associazione Artigiani di Vicenza sarà tra i protagonisti di SpazioCasa – che si svolgerà in Fiera dall’11 al 19 febbraio – grazie alla "Collettiva" che metterà in mostra il meglio della produzione artigianale per l’abitazione.L’edizione 2005 di SpazioCasa si era chiusa sotto la neve, il che però non aveva fermato i tanti visitatori attirati in Fiera per scoprire novità e tendenze sull’arredamento, sui complementi e accessori per la casa, su caminetti e stufe, sull’arredamento di design e sul mondo degli sposi. Quest’anno l’Assoartigiani intende superare i pur lusinghieri risultati della passata edizione, forte delle numerose manifestazioni d’interesse elaborate dall’Ufficio promozione.Con il rinnovato percorso organizzato dalla Fiera, la "Collettiva" si svilupperà in un’area di oltre 800 mq all’interno del padiglione G1, e in parte del padiglione A. Nuovo sarà pure l’allestimento, nuovi i colori e di forte impatto la struttura che difficilmente potrà passare inosservata. Particolare attenzione ai dettagli, quindi, per poter offrire alle aziende espositrici un servizio completo finalizzato a promuovere non solo l’immagine dell’Associazione, ma volto a garantire un’importante occasione di visibilità riservata alle piccole imprese.Ventidue, quest’anno, saranno gli stand che rappresenteranno al meglio le diverse tipicità delle produzioni artigianali unendo qualità, servizio e tecnologia, dai portoni sezionali coibentati agli avvolgibili in alluminio, dalla produzione di serramenti alle porte interne e portoncini d’ingresso, dall’arredamento classico, fino a pavimenti, colonne, caminetti e arredo bagno in marmo e pietra. Diverse le proposte delle aziende del settore impianti: dai sistemi di sicurezza all’illuminazione per interni ed esterni, dagli impianti solari agli innovativi sistemi domotici dai condizionatori a caldaie e pannelli solari. E ancora, le migliori soluzioni per tavoli e sedie da giardino, le stufe in ghisa e maiolica, le pitture edili, le scale e ringhiere per interni, l’arredo per l’ufficio. Tra le mostre inserite, è riconfermata la presenza del gruppo "Casa Azienda 24 ore su 24", servizio pensato da un gruppo di aziende artigiane del Mandamento di Barbarano Vicentino e rivolto sia a privati che ad altre imprese; sotto lo slogan "Un mondo di aiuti per la casa e l’azienda" ben 13 tra idraulici, lattonieri, falegnami, impiantisti, elettricisti, rispondono ad un Numero Verde garantendo assistenza e intervento a tutte le ore. Il sempre maggior numero di richieste e la soddisfazione registrata, dimostra il buon funzionamento e l’apprezzamento del servizio tra gli utenti dell’Area Berica. Sarà nuovamente presente anche il gruppo dei Restauratori Artigiani, che quest’anno distribuiranno la loro nuova brochure promozionale.A seguito poi del successo dello scorso anno, si riproporrà anche la mostra dei Fotografi Artigiani. Tema dominante delle immagini esposte rimarrà, come di consueto, il matrimonio, visto e raccontato in modi e stili diversi. Infine, ultima tra le sorprese, la presenza del gruppo "Artigiani del Verde": le giovani aziende del settore hanno aderito con entusiasmo a questo nuovo progetto attraverso il quale si intende creare una piccola "area verde" nell’ambito della Collettiva.

PROSEGUONO GLI INCONTRI DELLA “SCUOLA PER GENITORI” A VICENZA: GIOVEDI’ 9 DOMENICO DE MASI

_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
07/02/2006PROSEGUONO GLI INCONTRI DELLA "SCUOLA PER GENITORI" A VICENZA: GIOVEDI’ 9 DOMENICO DE MASI Proseguono gli appuntamenti con la Scuola per Genitori dell’Associazione Artigiani di Vicenza rivolti a genitori e insegnanti. Giovedì 9 sarà ospite in Fiera, alle 20.30, il sociologo Domenico De Masi, che parlerà su "I giovani e il lavoro" soffermandosi sulle problematiche che riguardano i percorsi formativi e l’inserimento occupazionale dei ragazzi di oggi.Gli studenti saranno poi i principali protagonisti della mattinata di venerdì 10 quando, sempre in Fiera, il prof. De Masi terrà un incontro a loro dedicato sul tema della "creatività" come chiave di volta per una futura vita professionale. La novità di quest’anno, infatti, è che la Scuola per Genitori prevede anche uno Spazio Giovani dove ben 800 ragazzi del triennio degli istituti scolastici superiori hanno modo di confrontarsi e dialogare con alcuni esperti, di esprimere le loro opinioni dando ulteriori stimoli alla Scuola stessa.L’Assoartigiani comunica inoltre che l’incontro con il prof. Paolo Crepet, previsto per venerdì 27 gennaio e rinviato a causa del maltempo, è stato fissato per venerdì 24 marzo.

ASSOCIAZIONE ARTIGIANI DI VICENZA: CARMELO RIGOBELLO E’ IL NUOVO SEGRETARIO

_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
31/01/2006ASSOCIAZIONE ARTIGIANI DI VICENZA: CARMELO RIGOBELLO E’ IL NUOVO SEGRETARIO_x000D_
Da mercoledì 1 febbraio Carmelo Rigobello assume l’incarico di Segretario dell’Associazione Artigiani della provincia di Vicenza. Si tratta di un "ritorno" dal momento che il manager aveva già operato nella medesima organizzazione tra il 1985 e il 1993 come responsabile del settore Categorie e dei vari Progetti Speciali, nonché come direttore del Centro di Formazione Cesar.Laureato in Giurisprudenza, sessant’anni, sposato, un figlio, Rigobello ha continuato anche negli anni successivi a seguire il mondo artigiano con responsabilità a diversi livelli, dalla presidenza del Consorzio Artigiano Restauratori Veneti (Carve) all’ideazione e all’avvio del progetto regionale per la futura Accademia dell’Artigianato Artistico che sorgerà a Este, sino alla consulenza sanitaria per l’Associazione Artigiani Pensionati (Anap). La maggior parte della sua attività professionale Rigobello l’ha comunque dedicata alla pubblica amministrazione nell’area sanitaria, come direttore per cinque anni dell’ULSS 5 Ovest Vicentino, per due anni di "Villa Berica" a Vicenza e, recentemente, dell’ULSS 17 della Bassa Padovana.Rientrato ora all’Associazione Artigiani vicentina, il neo Segretario Rigobello ha già avuto modo di illustrare ai dirigenti che compongono il Consiglio Direttivo Provinciale, in rappresentanza delle Categorie e dei Mandamenti, le linee essenziali del progetto di riorganizzazione della struttura tecnica elaborato assieme alla Giunta Provinciale Esecutiva.

RIPRESE E FOTO DURANTE CERIMONIE RELIGIOSE, L’ASSOARTIGIANI DI VICENZA PROMUOVE UN CORSO PER I FOTOGRAFI

_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
_x000D_
26/01/2006RIPRESE E FOTO DURANTE CERIMONIE RELIGIOSE, L’ASSOARTIGIANI DI VICENZA PROMUOVE UN CORSO PER I FOTOGRAFI_x000D_
I Fotografi dell’Associazione Artigiani vicentina, in collaborazione con l’Ufficio Liturgico della Diocesi, dopo la prima esperienza di oltre dieci anni fa, hanno stipulato un accordo con la Curia finalizzato a fissare dei principi e dei codici di comportamento utile sia per gli operatori dell’immagine che per i parroci. La nuova intesa nasce dall’esigenza sempre più sentita, anche da parte delle istituzioni religiose, di assicurare durante lo svolgimento delle cerimonie in chiesa il necessario rispetto e un clima che sia favorevole alla partecipazione dei fedeli al rito. La sempre maggior diffusione di nuove tecnologie digitali, videocamere, fotocamere, telefonini, eccetera, porta spesso e volentieri ad assistere durante le celebrazioni liturgiche (battesimi, cresime, matrimoni, prime comunioni) a un viavai di persone che vogliono immortalare i momenti più importanti del rito. Questo è spesso causa di disturbo e riduce il raccoglimento necessario per vivere pienamente il momento liturgico. Uno degli obiettivi del nuovo accordo con la Curia è di formare e aggiornare, attraverso degli incontri specifici, i fotografi professionisti vicentini affinché siano sempre più attenti alle esigenze delle parrocchie. L’impegno da parte della Curia consiste nel riconoscere, attraverso un tesserino e una lista ufficiale che sarà diffusa a tutti i parroci, i fotografi professionisti che hanno frequentato con impegno tali incontri da chi invece si improvvisa professionista.I parroci e i responsabili della liturgia delle parrocchie della Diocesi di Vicenza avranno pertanto uno strumento per riconoscere i fotografi che offrono la propria esperienza e professionalità con il dovuto senso di responsabilità.Dal momento in cui l’accordo sarà firmato, cioè alla fine del ciclo di incontri, le parrocchie della Diocesi di Vicenza si impegneranno a controllare che i fotografi incaricati siano provvisti di tesserino e siano inseriti nella lista. E’ prevista anche la possibilità, sia da parte dei parroci che da parte dei fotografi, di segnalare le eventuali forme di trasgressione e di non rispetto delle regole a una commissione bilaterale composta da rappresentanti della Curia e del mestiere.Ogni fotografo dovrà frequentare tutti e tre gli incontri previsti (ogni incontro sarà replicato in più sedi e in date diverse), il primo dei quali è fissato per mercoledì 1° febbraio a Vicenza, nella sede provinciale Assoartigiani. Nel corso della serata (riproposta poi a Marostica il 6 febbraio, a Schio il 10 e a Noventa il 13, nelle rispettive sedi mandamentali dell’Associazione) si parlerà di "Cos’è per la Chiesa una celebrazione. Quale importanza ha e da quali elementi è formata. Uno sguardo alla celebrazione eucaristica". Seguirà l’incontro su "La celebrazione del battesimo, della cresima e del matrimonio", quindi quello dedicato a "I luoghi liturgici". Informazioni alla Divisione Categorie Assoartigiani allo 0444 392405.Il calendario degli appuntamenti:Primo incontro: Cos’è per la Chiesa una celebrazione? Quale importanza ha e da quali elementi è formata? Uno sguardo alla celebrazione eucaristicamercoledì 1 febbraio a Vicenza lunedì 6 febbraio a Marostica venerdì 10 febbraio a Schiolunedì 13 febbraio a NoventaSecondo incontro: La celebrazione del battesimo, della cresima e del matrimoniomartedì 21 febbraio a Marostica lunedì 27 febbraio a Vicenzagiovedì 2 marzo a Schiogiovedì 9 marzo a Noventa Terzo incontro: I luoghi liturgici (analisi del significato dei luoghi architettonici della chiesa)lunedì 6 marzo a Marostica lunedì 13 marzo a Vicenza lunedì 20 marzo a Schio giovedì 23 marzo a NoventaTutti gli incontri si svolgeranno nella sede provinciale di Vicenza di via Fermi e nelle sedi mandamentali dell’Associazione Artigiani.