• Home
  • Aggregazioni di imprese

Aggregazioni di imprese

La piccola impresa fa i conti con un futuro sempre più orientato ad ambiti progettuali, di servizio, di ricerca e sviluppo, di digitalizzazione, di comunicazione del valore, lontano dalle politiche produttive che hanno permesso a molti imprenditori di affermarsi nei decenni scorsi.

Per poter giocare il proprio ruolo ed essere competitivi su un mercato ormai globale, sono ora necessarie dimensioni che permettano innovazione, efficienza ed economie di scala, oppure la capacità di collaborare con altre imprese in un comune progetto di sviluppo.

Aggregazione vuol dire, in primis, conoscersi e riconoscersi, scoprire le possibilità di collaborazione presenti e
future, darsi degli obiettivi e stabilire le regole dello stare insieme. Occorrono coraggio, capacità di ascolto, di condivisione, intraprendenza, libertà di sperimentazione, affinità, fiducia e senso etico.

Per fare rete, qualsiasi sia la forma giuridica prescelta, deve essere presente nell’imprenditore una forte spinta motivazionale a superare i preconcetti dei periodi precedenti e ad immaginare nuovi approcci relazionali e culturali, che non mancano di ricompensare chi ha saputo crederci: le numerose esperienze aggregative nate nel corso degli anni con il supporto di Confartigianato Vicenza lo dimostrano.

L’Ufficio Aggregazioni e Reti di imprese offre consulenza specifica in materia di aggregazione imprenditoriale, favorendo la nascita di forme di collaborazione tra imprese, finalizzate al raggiungimento di obiettivi strategici collettivi.

Per le reti di imprese ed i consorzi promossi da Confartigianato Vicenza, l’ufficio rappresenta un costante punto di riferimento e di confronto per il miglioramento delle dinamiche di gruppo (team working) e la risoluzione di problematiche specifiche.

Ai gruppi di imprese interessati ad iniziare un percorso guidato di approfondimento, offre:

  • Consulenza organizzativa, amministrativa, fiscale e legale
    per l’analisi di tutti gli aspetti indispensabili alla costruzione di un’aggregazione organizzata e ben strutturata;
  • Accompagnamento in ogni fase del progetto
    L’ufficio guida e assiste le imprese fino alla costituzione della forma giuridica prescelta (contratto di rete, consorzio, ATI, ecc.) e ne segue lo sviluppo successivo, affiancando gli amministratori nella fase di consolidamento del progetto.

FAQ contratti di rete

Cos’è un contratto di rete?

È un contratto con cui più imprenditori si impegnano a collaborare tra loro sulla base di un programma comune di rete, perseguendo lo scopo di accrescere, individualmente e collettivamente, la propria capacità innovativa e la propria competitività sul mercato.

Chi può partecipare?

Possono partecipare tutte le imprese iscritte al Registro Imprese.
Solo se al contratto di rete viene data soggettività giuridica possono partecipare anche i liberi professionisti. In questo caso si parla di « rete mista ».

Quali sono i vantaggi?

I vantaggi sono numerosi, ecco alcuni esempi di ciò che si può fare in rete:

  • condividere le conoscenze dei singoli stimolando l’innovazione di processo e di prodotto;
  • favorire l’integrazione di filiera, sia in verticale sia in orizzontale tra tutti i partner della rete;
  • generare risparmi di scala e migliorare la qualità del bene/servizio realizzato;
  • potenziare la visibilità delle aziende in rete, attraverso campagne mirate di comunicazione;
  • presentare ai clienti un’offerta più completa di prodotti e servizi;
  • contare su maggiore capacità produttiva e maggiore capacità di investimento;
  • ottimizzare la gestione di aspetti organizzativi strategici (ad es. il personale, hardware e software, i siti produttivi, i magazzini, le attrezzature…).

CONTATTA L’UFFICIO AGGREGAZIONI DI IMPRESE

Erica Parolin | tel. 0444.386512 – 0444.386326

Invia una e-mail. Tutti i campi contrassegnati da * sono obbligatori.

Nome *

Email *

Il tuo messaggio *

Inviando questo form, acconsento al trattamento della privacy e mi impegno a leggere tutte le condizioni di questo sito, indicate nella pagina web privacy.