Stampa
12
Ott

Il 16 ottobre si festeggiano la Giornata Mondiale dell'Alimentazione e la Giornata Mondiale del Pane

on Giovedì, 12 Ottobre 2017 17:02.

Dal 1981 il 16 ottobre si festeggia la Giornata Mondiale dell'Alimentazione, organizzata dalla FAO. Ma il 16 ottobre si celebra anche il World Bread Day, ovvero la Giornata Mondiale del Pane, vale a dire una giornata in onore del re della tavola. Istituita nel 2006 la Giornata Mondiale del Pane vuole incoraggiare a mangiare… pane buono.
Se è infatti vero che negli ultimi anni c’è stato un calo dei consumi di pane, a calare sono state soprattutto le vendite di produzione industriale, mentre c'è una riscoperta dei pani tradizionali tipici di alcune zone del Paese.
Nella provincia di Vicenza sono quasi 300 i panificatori artigiani, con una crescita che è in controtendenza rispetto al Veneto: le imprese di prodotti di panetteria freschi sono aumentate infatti dell’1,1%, mentre nella regione sono calate dello 0,8%, secondo i dati al 30 settembre 2016 - fonte Unioncamere-Infocamere.
L’Istat conteggia che le famiglie vicentine spendono in media all’anno 332,7 milioni di euro per pane e cereali. Secondo l’ultima rilevazione, relativa al 2015, a fronte di una crescita del 3,6% della spesa delle famiglie venete per prodotti alimentari e bevande non alcoliche, si registra una crescita del 4,5% per la spesa di pane e cereali, voce che pesa per il 17,7%.
Numerose sono le iniziative che i panificatori di Confartigianato Vicenza realizzano da anni per promuovere il consumo di pane artigianale e per i panifici della provincia.
Ultimi eventi di successo organizzati dagli Artigiani del Pane sono stati a Grisignano alla Fiera del Soco, a Bressanvido al Festival dell’Agricoltura e a Marano Vicentino alla fiera dell’Alto Vicentino; a novembre poi, alla Fiera di San Martino a Breganze: produzioni di pane, degustazioni per un pubblico sempre più interessato a mangiare pane buono.
Ruggero Garlani, presidente dei Panificatori di Confartigianato Vicenza, è molto soddisfatto: “Il minor utilizzo del pane – osserva - è un fenomeno iniziato negli anni ’80 e da quel periodo il mondo è cambiato completamente. Noi lo affrontiamo puntando sulla qualità artigiana. L’anno scorso, ad esempio, abbiamo lanciato una campagna promozionale intitolata ‘Dal fornaio ogni giorno è straordinario’ ribadendo, attraverso sei video lanciati in Rete e subito accolti da migliaia di visualizzazioni, l’importanza dell’alimento per eccellenza”. I video sono visibili su YouTube digitando “artigiani del pane Vicenza”.

Stampa
12
Ott

Da Confartigianato la consulenza gratuita per i contributi della Camera di Commercio a favore delle imprese che ospitano percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro

on Giovedì, 12 Ottobre 2017 14:42.

Confartigianato Vicenza è sempre più al fianco delle imprese sul tema dell’Alternanza Scuola-Lavoro. Infatti, non solo fornisce consulenza gratuita alle aziende associate per il loro inserimento nel Registro Nazionale per l’Alternanza, ma ora le affianca anche nella procedura di accesso ai contributi previsti dall’apposito bando promosso dalla Camera di Commercio.
L’ente camerale infatti, vista l’istituzione del Registro come riferimento centrale per la ricerca di aziende disponibili a inserire studenti nei percorsi di Alternanza, ha lanciato in questi giorni un bando per contributi destinati alle micro-piccole e medie imprese impegnate in tale ambito.
Il bando, arrivato alla sua seconda edizione, è rivolto a tutte le Pmi che inseriranno in azienda uno o al massimo due studenti in progetti di Alternanza nell'anno scolastico 2017-2018 e riguarda le spese per le attività svolte dal personale interno impegnato in veste di “tutor” per gli studenti inseriti. Sono ammesse anche le spese per l’attività del tutor aziendale per la progettazione (assieme al tutor scolastico) del percorso, per l’affiancamento in azienda, per la valutazione del percorso svolto dagli studenti e per la variazione del DVR. Infine, sono previsti contributi in copertura delle ore impiegate come tutor dall’imprenditore o da un dipendente delegato.
Per poter accedere al bando è necessario che le aziende siano iscritte (o si iscrivano in tempi brevi) al Registro Nazionale per l’Alternanza, che presentino la domanda alla Camera di Commercio entro il 5 dicembre e che, naturalmente, intendano ospitare studenti durante l’anno scolastico in corso.
Il contributo, corrispondente al 50% della spesa effettuata e compreso tra un minimo di 380 euro e un massimo di 600, è erogabile per ciascuna impresa richiedente e per ciascun studente ospitato, a fronte di almeno 20 ore di tutoraggio effettivo (fino a un massimo di 32).  Nel caso l’impresa ospiti due studenti, il contributo minimo previsto è di 760 euro, massimo di 1.200 euro.
Per maggiori informazioni le imprese possono rivolgersi all’Ufficio Scuola di Confartigianato (tel. 0444/168383) o alla Camera di Commercio.

Stampa
11
Ott

“In che Stato siamo, in che Stato saremo”. Se ne parlerà lunedì 16 ottobre in Fiera con il Governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, all’Assemblea Soci 2017 di Confartigianato Vicenza

on Mercoledì, 11 Ottobre 2017 11:04.

L’Assemblea Generale dei Soci, in programma lunedì 16 ottobre alla Sala Palladio della Fiera di Vicenza, è un evento centrale per la Confartigianato provinciale, in quanto occasione di riflessione e di confronto sui temi che toccano da vicino il mondo della piccola impresa in uno scenario di continuo cambiamento dei contesti socio-economici in cui esse operano. E quest’anno il tema, “In che Stato siamo, in che Stato saremo” è quanto mai di interesse considerato che dopo pochi giorni i cittadini saranno chiamati ad esprimersi al referendum sull’attribuzione alla Regione di alcune competenze ora statali.
“Al di là dell’opinione di ciascuno, e del dibattito sviluppatosi tra i partiti, siamo di fronte a un momento che può effettivamente cambiare il nostro futuro di cittadinanza, a patto che venga accompagnato da contenuti e azioni all’altezza del negoziato che verrà instaurato con le istituzioni centrali – spiega il presidente di Confartigianato Vicenza, Agostino Bonomo-. Su questi ci interrogheremo durante l’Assemblea, su questo discuteremo con il Governatore Luca Zaia che sarà nostro ospite”.
Gestione delle risorse, competenze in tema di istruzione tecnica e professionale dei giovani tenendo conto delle necessità del territorio, “giustizia di pace” regolata e organizzata a livello regionale per alleggerire la giustizia ordinaria e i tribunali, politiche contrattuali studiate sulle esigenze delle piccole e medie imprese. Questi sono solo alcuni dei nodi che Confartigianato ritiene cruciali, non solo per le aziende che rappresenta, ma anche per i territori in cui operano.
Attorno a questi stimoli ruoteranno quindi i lavori della parte pubblica dell’Assemblea, in programma dalle ore 18.
Dopo la relazione del presidente Agostino Bonomo e l’illustrazione di Sergio Maset, ricercatore e sociologo, dei risultati dello studio “Associazionismo Comunale nella provincia di Vicenza, stato dell’arte e comparazione con altri territori, opportunità da cogliere; aree di potenziale imbatto del referendum consuntivo e dinamiche dell’economia regionale con focus sull’artigianato”, il Governatore Luca Zaia dialogherà con il direttore de Il Giornale di Vicenza proprio per esplorare scenari e progettualità del dopo referendum.