ARTIGIANATO D.O.C.

I MARCHI CHE AIUTANO A RICONOSCERE I PRODOTTI VERAMENTE ARTIGIANI

ARTIGIANI DEL PANE

Artigiani del PaneIl marchio che contraddistingue
i panificatori iscritti
a Confartigianato Vicenza.
IMPEGNO E PASSIONE
PER GARANTIRE PRODOTTI
GENUINI E DI ALTA QUALITA'.


Scarica la piccola guida
nutrizionale del pane

IMPRESA ASSOCIATA GRUPPO LEGNO-ARREDO

Gruppo Legno-ArredoE' il marchio che identifica le aziende artigiane venete della Categoria Legno, un'iniziativa che mira a valorizzare, agli occhi dei consumatori, quelle imprese che effettivamente producono rispettando le prerogative tipiche del settore artigiano: manualità, creatività, cura dei particolari, ricercatezza nelle finiture, adattabilità alle specifiche esigenze del cliente.
Inoltre le aziende artigiane della Categoria legno, a corredo di ogni loro manufatto (mobili, serramenti ed infissi), consegnano all'utente un "Scheda prodotto" che contiene le istruzioni per l'uso nonché Fenestra Venetacertifica la tipologia delle essenze utilizzate e le caratteristiche di lavorazione. Marchio e Scheda prodotto sono la garanzia di un prodotto realmente artigiano.
Visita il nuovo sito del Consorzio Fenestra Veneta
www.consorziofenestraveneta.it

LA VICENTINA

La VicentinaIL NUOVO PANE TIPICO VICENTINO
L'identità di un territorio passa anche attraverso il cibo. Per questo i Panificatori di Confartigianato Vicenza hanno pensato di recuperare ingredienti e un metodo di lavoro che hanno segnato la loro storia. L'utilizzo di farine locali, di frumento e di mais, l'olio vicentino e la sapienza dei maestri fornai ci hanno permesso di ottenere un pane sano, gustoso e pienamente rappresentativo del nostro territorio: un pane vicentino.

Per saperne di più consulta il sito www.lavicentina.it
e la Fan Page di Facebook

MOBILE D'ARTE DEL BASSANESE

Mobile d'Arte del BassaneseDenominazione
La denominazione "Mobile d'arte del Bassanese" è riservata al mobile e all'arredamento, le cui fasi di produzione hanno luogo nella zona tipica di produzione geograficamente individuata (Bassano del Grappa, Campolongo sul Brenta, Cartigliano, Cassola, Cismon del Grappa, Marostica, Mason, Molvena, Mussolente, Nove, Pianezze, Pove del Grappa, Romano d'Ezzelino, Rosà, Rossano Veneto, San Nazario, Solagna, Schiavon e Tezze sul Brenta).

Caratteristiche
Per "mobile d'arte del Bassanese" s'intende il prodotto dell'artigianato artistico, nato ed evoluto nei menzionati Comuni nel corso del ventesimo secolo ad imitazione degli stili storici. Possono essere tutelate anche quelle produzioni mobiliere contenenti forme innovative che possono essere considerate naturale sviluppo e aggiornamento degli stili e delle tecniche.
Il Mobile d'arte del Bassanese deve essere eseguito grezzo almeno per il 70% all'interno dell'azienda titolare del marchio. La lucidatura può essere eseguita anche esternamente all'azienda di produzione, purchè all'interno del territorio indicato e dovrà essere effettuata secondo i requisiti stabiliti dal regolamento.

Materia prima
La preparazione del mobile viene eseguita secondo le modalità e le fasi di lavorazione indicate e contemplate in alcuni articoli. Il "Mobile d'arte del Bassanese" deve essere ricavato per il 100% da legno massello.

Commercializzazione
La scheda prodotto dovrà accompagnare il mobile in tutte le fasi della commercializzazione.
La commercializzazione deve attenersi al alcune regole: deve avere il particolare contrassegno; nessun mobile grezzo può essere messo in commercio contrassegnato dal marchio; ogni azienda è provvista di un numero di identificazione.

Concessione del marchio
La C.C.I.A.A. di Vicenza, su parere vincolante del Comitato di tutela, concede l'uso del marchio ai soggetti che producono mobili d'arte in stile nel territorio dei Comuni indicati, regolarmente iscritti al registro imprese della C.C.I.A.A., siano attivi da almeno 5 anni, in regola con i versamenti contributivi e la normativa in materia di sicurezza e ambiente, abbiano sede e svolgano parte prevalente della propria attività di produzione nei Comuni indicati, da almeno 5 anni.

Scheda prodotto
La richiesta di concessione del marchio deve essere corredata da una scheda prodotto contenente alcune particolari indicazioni ( stile di riferimento - elenco dei materiali impiegati - tecnica costruttiva usata - tipo di lucidatura, ecc.).

Controlli
Il corretto uso del marchio e il rispetto del regolamento sono soggetti al controllo della CCIAA e del Comitato di tutela.

Sanzioni
La C.C.I.A.A. di Vicenza, dopo il parere del Comitato di tutela, può applicare sanzioni che vanno dalla diffida, alla censura e nel caso di atti più gravi, alla revoca dell'utilizzo del marchio.

Durata
La concessione d'uso del marchio alle imprese è di durata quinquennale, salvo rinnovo dello stesso da parte della C.C.I.A.A. di Vicenza.

ARTIGIANO DEL GUSTO

Artigiano del GustoE' da perlomeno mezzo secolo che l'industria, e ora anche i marchi commerciali, imitano l'immagine dei prodotti e del lavoro dell'artigiano.
 Se lo fanno è perché sanno che l'artigiano è un eccellente interprete di valori e tradizioni molto apprezzate: sapienza produttiva, rispetto delle tradizioni, genuinità, qualità degli ingredienti, affidabilità.
 Era giunto il momento che gli artigiani si riprendessero la loro identità e la rendessero esclusiva.
 Per questo, grazie ad una iniziativa promossa dal Comitato di Categoria Alimentaristi dell'EBAV-Ente Bilaterale dell'Artigianato Veneto, è nato il marchio "ARTIGIANO del GUSTO" che gli operatori del settore esporranno all'interno dei propri locali affinché i consumatori possano riconoscere i prodotti realmente artigiani.

LA GATA

La GataIl dolce La Gata è il "dolce tipico vicentino". Nata dall'intuizione e dalla fantasia di sette Maestri Pasticceri Artigiani, La Gata è fatta con prodotti tipici del nostro territorio provinciale, semplici e genuini come farina vicentina e la grappa. Ed è proprio per tutelare e promuovere questo marchio, garanzia di vicentinità, che l'Associazione Artigiani della provincia di Vicenza ha promosso la costituzione del Consorzio La Gata, allo scopo di diffondere nel mondo il sapere artigiano e la creatività dei pasticceri vicentini. Il Consorzio La Gata non ha fini di lucro e si propone di coordinare l'attività delle imprese consorziate e di migliorarne la capacità produttiva, l'innovazione, la creatività e l'efficienza, fungendo da organismo di servizio per lo sviluppo e la promozione del settore della pasticceria e delle produzioni tipiche del settore alimentare. Per saperne di più consulta il sito: www.lagata.it

MARCHIO CERAMICA ARTISTICA DI BASSANO DEL GRAPPA E DI NOVE

Ceramica Artistica e Tradizionale di Bassano e NoveQuesti marchi sono stati creati per tutelare la denominazione di origine della ceramica artistica e tradizionale dei Comuni di Bassano del Grappa e di Nove, valorizzandone il patrimonio storico e culturale nonchè i modelli e i decori tipici.
In attuazione di quanto disciplinato dalla Legge 188/90, dalla deliberazione datata 12/12/96 del Comitato Nazionale Ceramico e dal Decreto Ministeriale dell'11/9/97, sono stati istituiti dei Registri nei quali vengono iscritte le imprese ceramiche dei Comuni di Bassano del Grappa e di Nove che ne fanno richiesta documentando le caratteristiche tecniche e produttive e gli aspetti storici e artistici che ispirano e qualificano il prodotto sul quale intendono apporre il marchio di tutela.
Le domande vanno presentate alla Commissione Provinciale per l'Artigianato che le esamina e che, in presenza dei requisiti previsti da un apposito Disciplinare, dà l'assenso all'iscrizione nel Registro e all'utilizzo del marchio.  

SOPRESSA VICENTINA D.O.P.

Sopressa Vicentina D.O.P.La "Soprèssa" è un insaccato di maiale tipicamente veneto. La "Soprèssa vicentina" è un salume tipicamente vicentino, certificato e garantito, prodotto con carni di suino nato, allevato e alimentato in aziende agricole della provincia di Vicenza. Le carni vengono trasformate e stagionate in salumifici vicentini.

Le caratteristiche
della "Soprèssa vicentina D.O.P."

La selezione degli allevamenti che alimentano gli animali con una dieta a base di cereali coltivati localmente. L'uso di tutte le migliori carni del maiale, compresa la coscia (la parte destinata alla produzione del prosciutto). L'uso di conservanti limitato allo stretto necessario. La totale assenza di altri additivi. La trasformazione e la stagionatura fatte con procedure artigianali.

La "Soprèssa vicentina D.O.P." è garantita
In base al Regolamento CE n°492/2003 della Commissione del 18/3/03, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea datata 19/3/03, la Soprèssa vicentina è entrata nel Registro delle Denominazioni di Origine Protette D.O.P. I produttori, per ottenere la certificazione della "Soprèssa vicentina D.O.P.", devono rispettare un apposito "Disciplinare di produzione", stilato d'intesa con la Regione Veneto secondo il Regolamento CE 2081/92. Il Ministero, per tutelare e garantire il prodotto, ha approvato il Piano dei controlli che l'organo designato, il CSQA di Thiene, deve applicare a tutti i produttori che intendano certificare le loro produzioni ed utilizzare la denominazione ed il suo marchio.

Il Consorzio di tutela
Il Consorzio di tutela della denominazione Soprèssa vicentina è stato costituito nel 1996 ed è promosso dall'Associazione Artigiani della Provincia di Vicenza e dall'Azienda Speciale della Camera di Commercio Vicenza Qualità.

Riferimenti:
Via F. Foscari, 4 - 36016 THIENE (VI)
Tel. 0445.385800 - Fax 0445.380411
Per saperne di più: www.sopressavicentina.it