L’Ufficio Studi è un centro di analisi e ricerca con il compito di elaborare informazioni a carattere statistico. Le diverse tipologie di studi prodotti dall’Ufficio vengono pubblicate allo scopo di far conoscere al cittadino e alle imprese la reale situazione socio-economica della provincia, nei suoi più svariati ambiti, proponendo anche interessanti confronti, a livello regionale e nazionale.


Infografica: Come sarebbe la provincia di Vicenza senza i suoi 25.214 imprenditori artigiani?

L'impatto sulla popolazione sarebbe, tutto sommato, abbastanza contenuto, pari al 2,9% in meno, sebbene non trascurabile in una provincia in cui 114 comuni su 121 hanno meno di 20.000 abitanti. Ma gli effetti sarebbero quelli di uno tsunami sull'economia e sulle condizioni di benessere di cittadini e famiglie. Il valore aggiunto della provincia diminuirebbe del 16,5% provocando un ‘buco di Pil’ di 3.838 milioni di euro, equivalente a quanto prodotto dalle economie dei comuni di Bassano del Grappa, Schio e Valdagno, i tre comuni più ricchi della provincia – escluso il capoluogo. Considerando senza lavoro i 36.300 dipendenti dell'artigianato, il numero dei disoccupati aumenterebbe del 138,5% e di conseguenza il tasso di disoccupazione passerebbe dal 6,8% al 17,3% aumentando di 10,5 punti. Il made in Vicenza perderebbe l’apporto di 6.587 milioni di euro equivalenti alla spesa media annuale delle famiglie venete per abbigliamento e calzature e sanità. Continua a leggere | Scarica l'elaborazione flash completa

Infografica sull'artigianato vicentino

PER INFORMAZIONI:
UFFICIO STUDI
Confartigianato Vicenza
Via E. Fermi, 134
36100 Vicenza
Tel. 0444.392358
Fax 0444.961003
ufficiostudi@confartigianatovicenza.it